--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Cronaca - Notificata ieri un'ordinanza di custodia cautelare a un uomo già ristretto nel carcere di Mammagialla per tre colpi tra Latina e Pontinia

Rapine in banca, arrestato 35enne

Condividi la notizia:

Vincenzo Palaia

Vincenzo Palaia

Viterbo – Rapine in banca, arrestato 35enne.

Ieri mattina, gli uomini della sezione antirapina della squadra mobile della questura, insieme ai carabinieriarabinieri, hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico di Vincenzo Palaia, nato a Catanzaro, nell’81, già detenuto, poiché individuato quale autore di tre rapine ai danni di altrettante banche di Latina e Pontinia, tra fine maggio e l’11 giugno 2016.

La notifica del provvedimento restrittivo, emesso dal gip al tribunale di Latina su richiesta del pm, è stata effettuata al carcere di Viterbo, dove Palaia è attualmente recluso, perché già arrestato per analogo provvedimento restrittivo, sempre sulla scorta delle immediate indagini esperite dalla mobile sezione antirapina che lo individuò e catturò lo scorso 18 agosto scorso.

Il provvedimento venne compiuto dopo le immediate indagini eseguite in occasione della rapina con un taglierino, commessa alla filiale Credem di via Pirandello a Latina. Nel giro di poche ore, le indagini hanno permesso al pm di emettere proprio un fermo grazie al quale si era potuto rintracciare e arrestare Palaia.

Le indagini della mobile, a quel punto, si erano concentrate su altri tre episodi di rapina a mano armata, in tutto simili a quella ai danni del Credem.

Di questi, due avvenuti a Pontina, dove erano intervenuti i carabinieri della locale stazione; mentre il terzo episodio riguardava la rapina alla Unicredit di Latina, dove invece erano intervenuti gli uomini della sezione antirapina.

Ieri quindi, a seguito di coordinate indagini, l’epilogo con la notifica degli atti a carico del 35enne a Mammagialla dove è tuttora detenuto sin dalla prima rapina.


Condividi la notizia:
15 ottobre, 2016

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR