--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Roma - Si è parlato dei problemi dei piccoli comuni e delle conseguenze del terremoto - Bigiotti: "Un'occasione per farci ascoltare"

I sindaci della Tuscia a Montecitorio

Condividi la notizia:

I sindaci della Tuscia a Montecitorio

I sindaci della Tuscia a Montecitorio

Bigiotti con Alfano

Bigiotti con Alfano

14937200_10208589727275036_5519746873276884564_n

Bigiotti a Montecitorio

Bigiotti a Montecitorio

I sindaci della Tuscia a Montecitorio

I sindaci della Tuscia a Montecitorio

I sindaci della Tuscia a Montecitorio con la Boldrini

I sindaci della Tuscia a Montecitorio con la Boldrini

Ghinassi, Bigiotti, e Luzi a Montecitorio

Ghinassi, Bigiotti, e Luzi a Montecitorio

I sindaci della Tuscia a Montecitorio

I sindaci della Tuscia a Montecitorio

Roma – I sindaci della Tuscia a Montecitorio.

C’erano anche alcuni amministratori dalla provincia di Viterbo, oggi, tra i 600 sindaci di tutta Italia, in particolare quelli delle zone terremotate di Lazio, Marche, Umbria e Abruzzo, ricevuti a Montecitorio.

Al centro del dibattito le urgenze del paese.

Tra i banchi i sindaci Francesco Bigiotti (Bagnoregio), Emanuele Maggi (Bassano Romano), Angelo Ghinassi, (Acquapendente), Elena Tolomei (Blera), Lina Novelli (Canino) e Mirco Luzi (Castiglione in Teverina).

Un’occasione per i sindaci di discutere con presidenti delle Commissioni parlamentari e con i rappresentanti del Governo su alcuni temi tra cui welfare, ambiente, piccoli Comuni, cultura, politiche di genere, accoglienza e integrazione.

I sindaci della provincia hanno avuto moto di incontrare Laura Boldrini, presidente della Camera, e il ministro degli Interni Angelino Alfano.

“La messa in sicurezza del territorio deve essere una priorità nell’agenda politica”, aveva twittato la Boldrini prima dell’incontro.

“Anche lo scorso anno – dice Bigiotti dopo l’incontro – Boldrini ha voluto incontrarci per parlare dei problemi dei piccoli comuni e quest’anno al centro abbiamo posto le problematiche derivanti dal terremoto. E’ stata un’ottima occasione per farci ascoltare e una grossa soddisfazione”.


Condividi la notizia:
7 novembre, 2016

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR