--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Tribunale - Giovane operaio a processo con l'accusa di maltrattamenti e stalking

Picchia la compagna e la fa finire in ospedale

Condividi la notizia:

Viterbo - Il tribunale

Viterbo – Il tribunale

Viterbo – Picchia la compagna e la fa finire in ospedale. Giovane operaio a processo con l’accusa di maltrattamenti e stalking.

Una relazione turbolenta, andata avanti dal 2011 al 2014. Secondo l’accusa, è un rapporto basato sulle liti in cui lui si impone su di lei con le botte e i soprusi. Tanto da farla finire, una sera, in ospedale.
 
Per questi episodi un giovane operaio è finito alla sbarra. Ieri si è difeso in aula, davanti al giudice Rita Cialoni. “Nessuna lite – minimizza l’imputato – ma solo divergenze seguite alla nascita di nostra figlia. Non l’accudiva, non le dava le cure necessarie; anche la pulizia della casa scarseggiava”.
 
Da qui, secondo la difesa, la nascita di semplici discussioni. “Dopo la rottura del rapporto – spiega l’operaio – è stata lei a minacciarmi perché aveva paura le portassi via la bimba. Non l’ho mai seguita, non mi sono mai appostato sotto casa; anche perché mi sono fidanzato subito dopo con un’altra ragazza. Quella sera che è finita in ospedale e ha chiamato i carabinieri, ho risposto a una sua aggressione: mi ha colpito con una cinta, ferendomi alla testa”.
 
La giovane si è costituita parte civile al processo. A maggio la prossima udienza.

Condividi la notizia:
2 dicembre, 2016

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR