--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Studio Tecnocasa - Valori degli immobili stabili nel 2016

Una casa in centro per 50mila euro

Condividi la notizia:

 Viterbo - Centro Storico - Quartiere San Pellegrino

 
Viterbo – Centro Storico – Quartiere San Pellegrino

Viterbo – Nei primi sei mesi del 2016 i valori immobiliari di Viterbo sono stabili. A rivelarlo, uno studio di Tecnocasa.

“Nella centro storico si registra un mercato alimentato prevalentemente dagli investitori che acquistano abitazioni da affittare a studenti oppure da destinare a casa vacanza. Infatti negli ultimi anni sono in aumento sia i turisti che transitano su Viterbo per visitare la città e località circostanti sia gli studenti – spiegano da Tecnocasa – la zona che si presta maggiormente all’acquisto della casa vacanza è quella di San Pellegrino.

Le quotazioni del centro storico in questo momento sono contenute: per un bilocale si spendono mediamente tra 50 e 60 mila euro. Il quartiere di San Pellegrino è medioevale ed è caratterizzato da abitazioni risalenti al 1200 e al 1300, apprezzate dagli amatori del genere che sono disposti a spendere tra 700 euro al metro quadrato per l’usato da ristrutturare e 1000-1100 euro al metro quadro per le tipologie già ristrutturate.

I valori arrivano anche a 1800-1900 euro, se le abitazioni sono ristrutturate, hanno l’affaccio sulle piazze principali (Fontana Grande, del Teatro, San Faustino, della Rocca) e sono impreziosite da affreschi o soffitti con cassettoni a vista. Gli investitori arrivano da Viterbo ma anche dalla provincia di Roma.

Chi è alla ricerca della prima casa opta soprattutto per la zona di piazza della Rocca, Porta Romana e Pianoscarano, quartiere costruito nel dopoguerra i cui valori possono andare da 1000 euro al metro quadrato per le soluzioni da ristrutturare fino ad un massimo di 1900 euro per quelle in buono stato. Uno dei problemi che interessa il centro storico di Viterbo e che determina anche una minore domanda di prima casa a vantaggio di quella turistica è la bassa offerta di box e posto auto”.

Il mercato delle locazioni vede protagonisti gli studenti universitari, provenienti dal Lazio e dalla bassa Toscana. “Apprezzano il centro di Viterbo perché vicino ad alcune facoltà, presenta canoni contenuti e locali per il divertimento. Ricercano esclusivamente soluzioni arredate, con mobili di qualità e già dotate di collegamento internet; i canoni di un monolocale oscillano intorno a 300 euro al mese, quelli di un bilocale vanno da 330 a 350, mentre i trilocali difficilmente superano 450 euro. Generalmente si stipulano contratti di natura transitoria della durata di 12-18 mesi.

Nella prima parte del 2016 nella zona di Grotticella, Pietrare, Carmine e San Martino al Cimino i prezzi sono ancora in diminuzione. Sul mercato si muovono investitori che si indirizzano su bilocali su cui investire da 40 a 60 mila euro acquistati per essere destinati alla locazione (in città sono presenti sia strutture universitarie e sia strutture militari) oppure per essere utilizzati come seconda casa. In quest’ultimo caso si opta per le soluzioni inserite all’interno del centro storico dei borghi come San Martino a Cimino che offrono particolari immobili storici”.

A San Martino al Cimino si è sviluppata un’area caratterizzata da ville, villette, casali e case coloniche, talvolta anche dell’800 o storiche in genere. “Le quotazioni partono da 700-900 € al mq per l’usato da ristrutturare e arrivano a 1200-1500 euro al metro quadrato per quello recente e in buone condizioni, mentre casali e rustici totalmente da ristrutturare costano tra 300 e 500 euro.

Chi acquista la prima casa è interessato al quartiere Grotticella perché è molto residenziale, ospita palazzine di buona qualità ed è molto vicino al centro città. L’usato in buone condizioni costa 1500-1600 euro, mentre le soluzioni da ristrutturare si valutano 1200-1300 euro. In zona proseguono i lavori a Ponte dell’Elce, dove la richiesta di 2200 euro al mq è molto appetibile per le nuove costruzioni. Soluzioni di recente costruzione sono presenti al Roncone, zona di stampo prettamente residenziale e con un’offerta di qualità dove i valori delle abitazioni possono arrivare a 2000-2500 euro, vista anche la vicinanza al centro della città. Non lontano dal centro storico sorgono i quartieri Pietrare (caratterizzato da tipologie simili a quelle di Grotticella) ma con valori medi di 1300-1600 per un buon usato.

Molto richieste le zone del Salamaro e Buon Pastore, caratterizzate da nuove costruzioni residenziali sorte negli ultimi anni e da un’ottima viabilità che consente di spostarsi facilmente senza rinunciare alla vicinanza con il centro della città. Chi ha budget più contenuti si rivolge ai quartieri popolari di Carmine e Salamaro, sorti nel dopoguerra e caratterizzati dalla presenza di immobili di edilizia economica che si scambiano a prezzi che partono da 500 euro”.

Chi ama la tranquillità potrebbe optare per la frazione di Tobia. “Si trovano ville singole e soluzioni bifamiliari che si scambiano a prezzi medi di 1500-1800 euro al metro quadrato.

Sul mercato delle locazioni – concludono da Tecnocasa – si assiste a una domanda sostenuta grazie alla presenza degli universitari e dei lavoratori fuori sede. I canoni si attestano a 320-330 euro per bilocali con posto auto incluso, 480-500 euro per trilocali e 500-550 euro al mese per i quadrilocali, di cui però c’è poca offerta; esiste anche una domanda, seppur contenuta, per ville e villette, che costano almeno 600 euro al mese. Prevalgono i contratti di natura transitoria di 12-18 mesi, sottoscritti sia dai lavoratori trasfertisti dell’ospedale e delle caserme limitrofe sia da giovani coppie e famiglie”.


Condividi la notizia:
16 gennaio, 2017

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR