--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

24enne massacrato - Interrogazione parlamentare dei deputati Alessandro Mazzoli e Alessandra Terrosi

“Bisogna aumentare il controllo sul territorio”

Condividi la notizia:

Mazzoli e Terrosi (Pd)

Mazzoli e Terrosi (Pd)

Roma – Riceviamo e pubblichiamo – Aggressione a Vallerano, i deputati del Partito democratico Alessandro Mazzoli e Alessandra Terrosi interrogano il ministro dell’Interno Marco Minniti.

Vogliamo capire – spiegano i parlamentari dem – se il governo è a conoscenza di questi episodi non nuovi nel Vitebrese e quali iniziative intenda assumere per contrastarli, come convocare una riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica e aumentare l’attività di intelligence e di controllo del territorio”.

Mazzoli e Terrosi sabato 4 marzo parteciperanno alla manifestazione contro la violenza indetta dai Comuni di Vallerano, Vignanello e Canepina.


Il testo integrale dell’interrogazione presentata questa mattina

Interrogazione a risposta orale al ministro dell’interno
per sapere

Premesso che:
– In data 11 Febbraio u.s. a Vignanello in provincia di Viterbo si è registrato un gravissimo episodio di violenza che ha scosso tutto il comprensorio;
– Un ragazzo di Vallerano di 24 anni è stato aggredito nei pressi di un esercizio commerciale da un folto gruppo di ragazzi;
– Costretto alle cure del pronto soccorso è stata diagnosticata una prognosi di 30 giorni;
– Secondo le prime ricostruzioni da parte degli inquirenti l’aggressione sarebbe avvenuta da parte di giovani vicini ad ambienti di estrema destra;
– La vittima dell’aggressione si sarebbe resa responsabile di aver condiviso su Facebook una frase goliardica di parodia ai tipici manifesti neofascisti;
– Purtroppo non è la prima volta che in questo comprensorio si registrano episodi di violenza perpetrati in questi termini comprese una rilevante quantità di intimidazioni minacce, insulti e botte, non sempre denunciate per paura ed omertà;
– Cause scatenanti possono essere un concerto, una maglietta di sinistra o anche una semplice condivisione di opinioni contrarie alla matrice di estrema destra;
– Si è inoltre registrata nella notte tra sabato 18 e domenica 19 febbraio u.s. una esplosione di un ordigno ai danni della sede di Casapound Cimini a Vallerano che ha arrecato danni alla porta di ingresso;
– Su tale episodio sono in corso indagini da parte delle forze dell’ordine;
– Il salire della tensione e della violenza di stampo politico aumenta la preoccupazione dei Sindaci e di tutta la società civile che avverte la necessità di una maggiore presenza dello Stato in grado di porre fine a tale escalation.

Si chiede di sapere se il governo è a conoscenza degli episodi riportati in premessa e quali iniziative intenda assumere al fine di convocare una riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica al fine di contrastare tali fenomeni e di aumentare l’attività di intelligence e di controllo del territorio onde prevenire nuovi episodi di violenza.

On. Mazzoli
On. Terrosi


Condividi la notizia:
28 febbraio, 2017

Vignanello - 24enne massacrato ... Gli articoli

  1. Aggressione neofascista, il leader di Casapound Italia non risponde
  2. "L'aggressore minorenne voleva accollarsi tutta la responsabilità..."
  3. "La cintura è stata distrutta e i fazzoletti sporchi di sangue bruciati"
  4. "È stata una Cinghiamattanza"
  5. "L'aggressione neofascista di Vignanello, un raid contro l'ironia..."
  6. "Siamo tornati, merde!"
  7. Revocati i domiciliari a Polidori, presidente di Casapound Cimini
  8. "Condanna dura, faremo appello"
  9. 2 anni e 8 mesi al presidente di Casapound Cimini
  10. Aggressione neofascista, Polidori e Santini davanti al gip
  11. Vignanello nella lista delle aggressioni nere dell'Espresso
  12. Aggressione neofascista, spunta un post ironico sul Duce...
  13. Aggressione neofascista, chiesto l'abbreviato secco per Santini e Polidori
  14. "Nessun movente politico, la vignetta su Casapound non c'entra"
  15. "Nessuna sindrome da stress post traumatico"
  16. Sindrome da stress post traumatico, depositata la perizia sulla vittima
  17. Casapound, il 14 luglio il giudizio immediato per Santini e Polidori
  18. Ragazzo massacrato da militanti di Casapound, è giudizio immediato
  19. Casapound, gli avvocati attaccano ferocemente procura e gip
  20. "Vogliamo valutare l'attendibilità della vittima"
  21. Polidori e Santini, scena muta davanti al pm
  22. Nuovo interrogatorio anche per Luca Santini
  23. La procura vuole interrogare Jacopo Polidori
  24. Duro attacco di Casapound a procura, gip e giornali
  25. 24enne massacrato, incidente probatorio bis
  26. "Violento, spregiudicato e pervicace"
  27. Polidori resta ai domiciliari
  28. "Io non ho paura di Casapound"
  29. Fissato l'incidente probatorio per cristallizzare le testimonianze
  30. Polidori, il Riesame prende tempo
  31. "Polidori ha dato sfogo a un impulso criminale"
  32. "Due obiettivi: punire e azzittire"
  33. "Polidori non si è fermato neppure difronte alle suppliche"
  34. "Non devi prendere in giro Casapound, non ci devi rompere il cazzo"
  35. Sequestrata una cintura a Jacopo Polidori
  36. Polidori verso il Riesame
  37. Polidori resta ai domiciliari
  38. Jacopo Polidori in procura
  39. "L'arresto di Polidori? Un accanimento verso Casapound"
  40. Feroce pestaggio di Paolo, gli indagati non rispondono
  41. "Libertà per Jacopo!"
  42. "Una vera e propria azione punitiva"
  43. Arrestato il presidente di Casapound Cimini
  44. "Siamo tutti Paolo"
  45. CasaPound manifesta da sola...
  46. "Chiudiamo perché ci siamo rotti il cazzo"
  47. Ragazzo massacrato, doppia indagine
  48. "La libertà di pensiero ed espressione non deve essere negata"
  49. Ragazzo massacrato, tra gli aggressori anche un minorenne
  50. Ragazzo massacrato, si stringe il cerchio sugli aggressori
  51. "Chi ha malmenato Paolo non merita rispetto"
  52. Ragazzo massacrato, c'è paura di un'escalation della violenza
  53. 24enne massacrato a calci e pugni per un post su Facebook
  54. Gli fratturano il naso e finisce in ospedale
    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR