- Viterbo News – Viterbo Notizie – Tusciaweb – Tuscia News – Newspaper online Viterbo – Quotidiano on line – Italia Notizie – Roma Notizie – Milano Notizie – Tuscia web - http://www.tusciaweb.eu -

“Immigrati arrivati a San Martino? Non esiste”

Condividi la notizia:
  • [1]
  • [2]

 

Viterbo - Il sindaco Leonardo Michelini [3]

Viterbo – Il sindaco Leonardo Michelini

San Martino al Cimino [4]

San Martino al Cimino

Viterbo – (p.p.) – “Immigrati arrivati a San Martino? Ma no”.

Il sindaco Leonardo Michelini spazza via ogni dubbio. Da sabato si rincorrono voci [5] sui nuovi arrivi di migranti nella frazione che hanno generato non poche preoccupazioni tra i residenti.

Michelini lo esclude. “Non esiste – dice il sindaco – è solo una chiacchiera messa in giro non so da chi.

C’è, infatti, un bando della prefettura, che scadeva a fine gennaio, contenente delle proposte fatte da gestori per tutta la provincia di Viterbo. Adesso, se ce n’è una che riguarda San Martino al Cimino, sinceramente, non lo so, perché le offerte non sono state ancora esaminate, ma solo raccolte per poi essere valutate da una commissione.

In base a quanto mi ha riferito sabato il viceprefetto, quindi, non ci sono migranti a San Martino.

Le operazioni per l’espletamento di questa gara non saranno terminate prima della metà di marzo. E ripeto, se ci sono offerte da San Martino o da altri paesi della Tuscia, non posso saperlo io ma solo chi le ha fatte. 

Le buste sono chiuse per cui non si possono sapere i paesi coinvolti. Tempi e risultanze poi dipendono comunque dalla prefettura”.

Intanto, la consigliera Minchella ha annunciato per oggi un’interrogazione urgente in consiglio comunale per capire la situazione. “Ci siamo sentiti anche con lei e le ho riferito quello che mi ha detto il viceprefetto in merito alla procedura”.

Infine, sui numeri, il sindaco sottolinea: “In generale, e non mi riferisco a San Martino, c’è chi parla di 70 o 100 arrivi. In realtà, il bando pone dei limiti all’accoglienza con piccole concentrazioni di massimo 25 o 30 unità. Numeri abbastanza contenuti.

Sono in contatto costante con la prefettura – conclude Michelini -, perché, comunque, anche se sono loro a valutare le proposte, noi dobbiamo essere i primi a conoscere certe situazioni”. 


Condividi la notizia:
  • [1]
  • [2]
  • Tweet [6]
  • [1]
  • [2]