Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--

--

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Trasporti - Si è astenuta dal firmare l’accordo sulla saturazione dell’orario di lavoro proposto nella riunione del 21 febbraio

Sulct ha rotto la trattativa con Cotral

Viterbo - Alcuni bus Cotral a Riello

Viterbo – Alcuni bus Cotral a Riello

Roma – Riceviamo e pubblichiamo – La segreteria Sulct ha rotto la trattativa con Cotral, e si è astenuta dal firmare l’accordo sulla saturazione dell’orario di lavoro, proposto nella riunione che si è tenuta nella giornata del 21 febbraio.

Queste le novità peggiorative contenute nel documento, che, nei fatti, non migliorano la qualità del servizio erogato:

Introduzione 38 ore settimanali per tutto il personale;
Aumento dell’orario dei turni a nastro, portati a 12 ore e 50 minuti (gratuitamente);
Turno di riserva deve garantire le corse in servizio, anche dopo la fine del turno;
Punta massima del turno continuo 7 ore e 10 minuti;
Confermata saturazione dell’orario alla ventiseiesima settimana;
Inserita la verifica dei titoli di viaggio a bordo da parte dell’autista, con possibilità di vendita dei titoli ed elevazione di eventuale verbale di contestazione;
Attestazione presenza autista tramite timbratura a terra/bordo (in caso di ritardo, contestazione disciplinare e recupero dell’orario);
Premio degli addetti all’esercizio, qualora gli autisti saturino l’orario;
Ogm: incentivi sulle multe incassate (3 euro a verbale incassata/notificata);
Operai: 99% di bus efficienti in uscita per raggiungimento del premio;
Amministrativi: quattro giornate di lunga;
I quadri non pervenuti
Eliminata la festività di San Filippo Neri, patrono degli autoferrotranvieri (26 maggio)

“La Cotral non ha voluto mediare, sebbene la nostra Segreteria avesse prodotto e proposto cambiamenti sostanziali all’accordo che hanno siglato – attacca in una nota il segretario del Sulct, Renzo Coppini -. Ricordiamo sia all’azienda che ai lavoratori che, in base alle normative vigenti, ogni accordo in peius di tale portata, deve essere sottoposto alla consultazione dei lavoratori in base alle normative vigenti.


Confermiamo lo sciopero di 24 ore per il giorno 24 febbraio – conclude Coppini -, compresa la manifestazione sotto la sede dell’Assessorato ai Trasporti della Regione Lazio, in via del Giorgione. Invitiamo i colleghi ad essere compatti e a partecipare in massa (dalle 10,30 alle 12,30)”.

Segreteria Sulct

23 febbraio, 2017

Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564