--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Ischia di Castro - Sindaco e consiglieri di maggioranza frenano sul progetto dell'impianto

“Il comune ha deciso di dire no al biometano”

Condividi la notizia:

Ischia di Castro

Ischia di Castro

Ischia di Castro – Riceviamo e pubblichiamo – Il consiglio comunale, con delibera numero 30 del 01.12.2016, decideva, con voti unanimi di maggioranza e minoranza, di avviare un percorso sulla fattibilità tecnico-giuridica, da tutti i punti di vista, sia ambientale che di sicurezza per la popolazione, di una eventuale concessione di aree comunali da destinare ad un impianto di biometano.

Sino alla data odierna, l’amministrazione ha approfondito la tematica confrontandosi con esperti in materia.

Avevamo pensato di costituire un gruppo di lavoro, allo scopo di reperire quante più informazioni possibili riguardo i pro e i contro della eventuale realizzazione del progetto; ma non è stato necessario arrivare a tanto: in data 13 marzo 2017, infatti, si è tenuta, presso il comune di Ischia di Castro, una riunione alla quale tutti gli amministratori erano stati invitati.

In quella sede, già da un primo confronto con docenti della facoltà di Ingegneria per l’ambiente e il territorio dell’università la Sapienza di Roma, sono emersi possibili aspetti negativi di un impianto del genere.

Questi aspetti negativi potrebbero essere prevenuti solo grazie a uno stretto controllo sulla gestione dell’impianto da parte dell’amministrazione comunale.

Come è normale che sia, però, questa amministrazione, una volta terminato il mandato, non avrà più modo di fare questo e, pertanto, ritiene doveroso e onesto non mettere la propria cittadinanza, e tutti coloro che potrebbero essere coinvolti a vario titolo, nella condizione di rischiare possibili conseguenze negative.

Avremmo volentieri voluto, nello spirito di collaborazione, sottoscrivere questo documento insieme a tutta l’amministrazione, compresa la minoranza, ma purtroppo non abbiamo avuto questo piacere.

Sarebbe stata una soddisfazione vedere l’amministrazione al completo iniziare e concludere un percorso importante come questo, dal momento che, secondo noi, tematiche di tale rilevanza dovrebbero stare al di sopra degli schieramenti politici e avere un unico obiettivo: il bene del nostro paese.

Diciamo quindi no al biometano, ma continuiamo a lavorare per cercare iniziative e progetti che possano portare benessere alla nostra popolazione e al nostro territorio, perché questo è e deve essere sempre il nostro unico e vero scopo.

Il sindaco e i consiglieri di maggioranza


Condividi la notizia:
15 marzo, 2017

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR