__

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - La degustazione organizzata da Archeoares e Symposium si è svolta il 18 marzo

Oltre 300 ingressi ad “Arte e vino al museo”

Un bicchiere di vino

Viterbo – Oltre 300 ingressi ad “Arte e vino al museo”

Viterbo – L’edizione 2017 di “Arte e vino al museo” si è chiusa con numeri importanti.

La degustazione di vini organizzata lo scorso pomeriggio di sabato 18 marzo da Archeoares e Symposium vini all’interno del museo Colle del Duomo di Viterbo ha registrato più di 300 ingressi.

Organizzatori, produttori e sponsor si sono detti soddisfatti del risultato raggiunto. “Ogni anno perfezioniamo l’evento imparando dall’edizione precedente e i frutti si sono visti – dichiara Giorgia di Fusco, project manager dell’evento per Archeoares – e mi sembra più che doveroso ringraziare gli sponsor (Cna, Confartigianato, Fisar, Hotel Salus, Terme dei Papi, Alla Corte delle Terme Resort, Union Printing spa, Enopress, Azienda agricola Monte Jugo, Artigian Pan e Frantoio Il Paradosso, ndr) e i produttori delle cantine (Cantine Luciani, Villa Puri, Azienda biologica TreBotti, Azienda agricola Lotti e azienda agricola Ciucci, ndr) che hanno deciso di sostenerci. Questa manifestazione costituisce l’apertura della stagione per il Polo monumentale Colle del Duomo e ci permette di dimostrare anche la vicinanza della nostra società agli operatori economici del territorio”.

“La gente ha dimostrato di apprezzare eventi di questo genere e molti ci hanno chiesto di replicare – aggiunge Pietro Nottola di Symposium vini -. Da viterbese, oltre che da commerciante, sono contento di aver contribuito alla realizzazione di un evento di qualità che ha unito l’arte e la cultura enogastronomica, aspetti cardine della nostra bellissima Tuscia. Devo, inoltre, ringraziare i sommelier della Fisar, federazione alla quale sono iscritto, per aver prestato la loro professionalità per rendere un servizio completo ai visitatori”.

20 marzo, 2017

Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564