__

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Bolsena - L'assessore Andrea Di Sorte risponde alle accuse dell'opposizione sul turismo in calo

“I privati investono in alberghi, agriresort e B&b”

Andrea Di Sorte

Andrea Di Sorte

Bolsena – Riceviamo e pubblichiamo – Intanto permettetemi di ringraziare l’opposizione che mi da l’opportunità di spiegare le tante iniziative che sono in atto.

La nostra amministrazione, forse sbagliando, è concentrata a lavorare e poco a comunicare ciò che fa. E questa è una caratteristica che ormai ci accompagna da molti anni: preferiamo lavorare che scrivere.

Partiamo dai dati. Scrivete “Il 50% in meno di presenze turistiche“. Sarebbe interessante capire da dove prendete queste cifre; la fonte, quando si parla di numeri, andrebbe sempre citata.

Ma i nostri cittadini non abboccano alle vostre provocazioni, anche perché se fosse come scrivete ci sarebbe da chiedersi come mai negli ultimi anni molti soggetti privati abbiano investito in bellissimi alberghi, o siano nati agriresort, agriturismi, numerosi B&B, tantissimi bar e altrettanti ristoranti. Secondo voi tutta gente impazzita che è andata investire in una città col 50% in meno di presenze turistiche. 

In merito al Corpus Domini mi offrite un altro spunto che non avevamo mai pubblicizzato. Per decenni abbiamo visto questa festività svilupparsi in una sola giornata. Invece da qualche anno lo abbiamo programmato su una settimana.

Figli di questa scelta sono la “Notte dei Fiori”, la sfilata dei rioni, l’uscita dei Cortei storici della provincia, le mostre fotografiche, gli incontri con personalità su temi cattolici, i concerti dei cori polifonici all’interno delle nostre chiese, e molto altro.

E siccome questa programmazione ha pienamente funzionato, vorremmo addirittura portarla ad essere la “festa di un mese”; così abbiamo deciso di avvalerci del supporto di uno dei massimi esperti di Infiorate: Roberto Basili, che non è stato solo un assessore di questo Municipio, ma da anni gira l’Italia per promuovere le nostre Infiorate ed il Corpus Domini di Bolsena, e vive questa esperienza 365 giorni l’anno. Chi meglio di lui può contribuire alla salvaguardia dei nostri tappeti di fiori?

Roberto lo fa gratuitamente e per spirito di collaborazione, cosa che nessuno di voi ha mai fatto in questi anni. Nessuno di voi si è mai visto per il Corpus Domini, nessuno di voi ha mai sviluppato una proposta vera, ma vi siete messi nell’ombra nel totale disinteresse. 

Anche la stagione estiva merita alcuni chiarimenti. Dire manca una “programmazione estiva di livello accettabile” è una cosa veramente meschina. Vi sfido ad elencare un paese nell’arco di 20 km che abbia una programmazione ricca di eventi come la nostra in rapporto al budget a disposizione. Abbiamo avuto stagioni con circa sessanta concerti e spettacoli in meno di due mesi, quasi uno di media a serata.

Abbiamo creato dal nulla iniziative come la notte Bianca della Cultura e del Folclore che hanno meritato finanziamenti regionali per la loro originalità.

Abbiamo portato a Bolsena migliaia di persone all’interno di singole serate, cosa che non si vedeva da anni. Ma questo, al contrario di quanto scrivete, è frutto di una programmazione attenta e di buone progettualità. E’ altresì ovvio che facciamo tutto con pochissime risorse e che potremmo fare molto di più. Ma la tassa di soggiorno che abbiamo già approvato due anni fa e che ci avrebbe garantito ingenti investimenti nel settore, purtroppo è stata bloccata per due anni dal Governo Renzi, il governo che la minoranza sostiene. 

La nostra programmazione turistica è partita da lontano, da quando nel ’99 trovammo sassi e polvere ovunque. Bolsena come è oggi è meta ambita da moltissima gente di tutto il mondo e anche dai tanti amici degli altri paesi della zona.

La prova del nove potete farla in queste domeniche, dove il nostro meraviglioso lungolago è stato preso d’assalto da migliaia e migliaia di persone. Vengono a Bolsena perché trovano servizi, ordine, pulizia e accoglienza. Questo è frutto della nostra programmazione che, nonostante la crisi economica degli ultimi anni (della quale bugiardamente non accennate mai), ha portato e continua a portare buonissimi risultati.

Venite in comune a vedere come lavoriamo tutti insieme le mattine ed i pomeriggi nella casa comunale.

Con il vicesindaco Paolo Dottarelli c’è grande stima, per il suo lavoro come sindaco ma anche per quello come assessore che ha fatto agli inizi del 2000. Quel suo modo di lavorare è stato da me in primis preso come modello dall’inizio della mia esperienza di amministratore.

Paolo Dottarelli è il vicesindaco attuale, ha dato e sta dando un contributo fondamentale per questa città, e questo gli viene sempre riconosciuto, specie dai nostri cittadini. Dopo tanti anni siamo ancora qui tutti insieme e siamo veramente orgogliosi di avere una squadra che Paolo Equitani è riuscito a plasmare in questi anni. Il nostro risultato è stato il vostro fallimento: foste stati voi al nostro posto avreste già avuto “crisi di maggioranza”, veti su provvedimenti, mancanza del numero legale in consiglio comunale. Parole che oggi sono sparite dal vocabolario comune perché non si sono mai verificate, nemmeno una volta dal 1999.

Quando vi armate di penna o di computer pensateci bene perché tutte queste fandonie che scrivete di tanto in tanto per far vedere alla gente che ancora esistete, potreste evitarle: c’è il consiglio comunale dove non avete mai, e ribadisco mai, accennato a nessuno di questi problemi, dove non avete mai affrontato questi argomenti, dove non avete mai chiesto lumi in merito a nulla sul turismo. 

Andrea Di Sorte
Assessore al Turismo 
Comune di Bolsena

18 marzo, 2017

Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564