--

--

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Ambiente - Immondizia della Terra dei fuochi smaltita in una discarica autorizzata della Tuscia

Rifiuti da Acerra a Civita Castellana? Angelelli: “Non ho notizie certe…”

Gianluca Angelelli

Gianluca Angelelli

Civita Castellana - Piazza Matteotti

Civita Castellana – Piazza Matteotti

Civita Castellana – Rifiuti di Acerra, Terra dei fuochi, a Civita Castellana.

E’ quanto riportato da diversi giornali campani : Otto pagine,  Gazzettino locale e  Cronache di Campania.

Sembrerebbe che i rifiuti del sito Pellini  in località Lenza Schiavone ad Acerra, si legge, verranno “smaltiti presso la discarica autorizzata di Civita Castellana”.

“Il piano di rimozione e smaltimento – si legge ancora -, organizzato dal comune di Acerra, è entrato nella sua fase operativa ed è finanziato con risorse dell’Unita tecnico amministrativa della presidenza del Consiglio dei ministri”.

“Dopo quasi cinque anni di duro lavoro di questa amministrazione – ha detto Raffaele Lettieri sindaco di Acerra –  finalmente vediamo uscire dal sito Pellini il primo camion per l’opportuno smaltimento in discarica dei rifiuti. Stiamo lavorando sin dal 2012 per ottenere questo risultato. All’indomani del nostro insediamento abbiamo iniziato a operare per ottenere il nostro obiettivo prioritario: bonificare il territorio acerrano. Tutto ciò è stato possibile anche grazie all’intesa raggiunta con l’Unità tecnica Amministrativa, il Commissariato di governo ha stanziato i fondi opportuni. I rifiuti finalmente escono dal territorio acerrano.

Questo è uno dei giorni più belli per la nostra amministrazione. Questi sono risultati concreti e non mancheranno gli attacchi di certa politica becera locale e sovracomunale. Non temiamo le azioni che qualcuno metterà in campo per bloccare la nostra azione amministrativa, perché siamo consapevoli di avere dalla nostra parte la Acerra perbene. La prossima fase sarà di dare questo spazio, acquisito a patrimonio comunale, alla città. Lo affideremo ad una vera associazione ambientalista per far rivivere questo spazio, un tempo luogo dove si conferivano i rifiuti e ora simbolo di un territorio in ripresa. Sono sicuro che grazie al contributo dei giovani, permetteremo alla città di godere di questo luogo risanato, così come sta rinascendo tutto il territorio acerrano”.

Il sindaco di Civita Castellana, Gianluca Angelelli, non conferma né smentisce la notizia.

“Non so niente, non ho notizie in tal senso – dichiara Angelelli -. In ogni caso che arrivino rifiuti da Acerra, arrivino da Palermo o arrivino da Milano, se hanno lo stesso codice è la stessa cosa. Se i codici della discarica possono ricevere quelli che vengono da Acerra, dalla mafia o dalla camorra, li prenderemo. Ma certo noi non siamo contenti, come comune. La regione ha autorizzato quella discarica. Sappiamo tutti che da dieci anni, da vent’anni sta lì quella discarica.

Ne potrebbero arrivare tutti i giorni da Acerra – afferma il primo cittadino -, adesso ce ne siamo accorti? Magari ne arriva qualcuno da Milano, magari peggiore, ma sempre di rifiuti si tratta, magari con quel codice o con altri codici. La discarica di Civita Castellana è autorizzata per rifiuti non pericolosi, quindi immagino che siano rifiuti non pericolosi.

Però purtroppo non ho notizie certe – spiega Angelelli -, i privati della discarica non mi informano. Io non ho grandi possibilità se non chiedere all’Arpa e agli organi preposti di continuare a vigilare sulla conformità dei rifiuti per la discarica di Civita Castellana”.

4 marzo, 2017

Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564