--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Napoli - Scoperti e sequestrati dalla guardia di finanza in un deposito

Frutti di mare pericolosi per la salute ma pronti a essere venduti

Condividi la notizia:

Guardia di finanza - Frutti di mare sequestrati

Guardia di finanza – Frutti di mare sequestrati

Napoli – Non idonei al consumo, sequestrati frutti di mare per una tonnellata.

La guardia di finanza di Napoli ha sventato un serio pericolo per la salute pubblica, trovando e sequestrando una tonnellata di frutti di mare non idonei al consumo umano, stoccati in un deposito allestito clandestinamente nell’hinterland puteolano.

Il prodotto, dal valore stimato di circa ventimila euro, sarebbe stato destinato al mercato nero, con molta probabilità esercizi commerciali compiacenti della zona ed ignare famiglie.

Ritrovati un un deposito a Pozzuoli (Na). Una tonnellata circa di molluschi fra telline, ostriche, noci bianche, fasolari, cannolicchi e vongole, oltre a datteri di mare, questi ultimi col divieto di essere pescati.

Tutti conservati immersi in acqua di mare, nelle numerose vasche dell’impianto. Il deposito era sprovvisto delle necessarie autorizzazioni e i molluschi non erano idonei al consumo umano in quanto sia raffrescati con acqua non sottoposta al previsto monitoraggio chimico-fisico e microbiologico, sia privi della documentazione di tracciabilità/rintracciabilità della filiera di pesca.

I frutti di mare sono stati sequestrati e gettati in mare. 


Condividi la notizia:
4 aprile, 2017

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR