__

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - La violenta lite a viale Trento scoppiata perché i tre stranieri avrebbero rischiato di investire i due italiani

Insulti e spinte, poi la rissa

Viterbo - Intervento di polizia e carabinieri

Viterbo – Intervento di polizia e carabinieri

Viterbo – Insulti e spintoni, poi la rissa.

Sarebbe esplosa per motivi stradali la violenta lite di mercoledì sera a viale Trento, a due passi dal centro storico. Cinque i denunciati a piede libero: due sono italiani e tre romeni. La coppia, stando a quanto ricostruito dalle forze dell’ordine, stava attraversando la strada quando i tre, a bordo di un furgone, avrebbero rischiato di investirli, schivandoli fortunatamente all’ultimo secondo. Sarebbero volate parole grosse, insulti. I cittadini dell’est Europa sarebbero così scesi dal mezzo. Prima gli spintoni poi la rissa, che avrebbe coinvolto tutte e cinque le persone.

I due italiani avrebbero contattato i carabinieri, per poi recarsi in caserma a sporgere denuncia. I tre, invece, si sarebbero allontanati. Sempre a bordo del furgone, che però avrebbero lasciato dopo pochi metri. Intervengono i poliziotti della squadra volante, che dopo una breve caccia all’uomo riescono a individuare e fermare i cittadini dell’est Europa. Bloccati a piazza della Rocca, in pieno centro storico, sono stati portati in questura. Qui, a loro volta, hanno querelato i due italiani.

Sui cinque pende ora una denuncia a piede libero per rissa.

21 aprile, 2017

Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564