__

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Enrico Mezzetti durante l’assemblea fondativa della sezione

“L’Anpi è dalla parte delle costituzione”

L'assemblea fondativa della sezione Anpi città di Viterbo

L’assemblea fondativa della sezione Anpi città di Viterbo

L'assemblea fondativa della sezione Anpi città di Viterbo

L’assemblea fondativa della sezione Anpi città di Viterbo

L'assemblea fondativa della sezione Anpi città di Viterbo

L’assemblea fondativa della sezione Anpi città di Viterbo

L'assemblea fondativa della sezione Anpi città di Viterbo

L’assemblea fondativa della sezione Anpi città di Viterbo

Viterbo – Riceviamo e pubblichiamo –  Mercoledì 19 aprile 2017 allo spazio Arci Biancovolta si è svolta l’assemblea fondativa della sezione Anpi città di Viterbo. Questo evento, come altri organizzati dall’Anpi, rientra nel calendario di Resist 2017.

Il comitato provinciale Anpi di Viterbo, presente dal 1968 e in crescita dopo l’apertura del tesseramento ai non-combattenti sancita col Congresso Nazionale del 2006, consta di 3 sezioni attive: Nepi, Montefiascone e Orte.

Per venire incontro alle decisioni emerse nel 16esimo congresso nazionale, nel congresso provinciale preparativo e per rispondere alle esigenze di presenza sul territorio si è giunti finalmente all’inaugurazione della Sezione Anpi città di Viterbo.

A coordinare i lavori Stefano Valentini, membro del coordinamento regionale Anpi del Lazio, Enrico Mezzetti, presidente provinciale Anpi di Viterbo e Elena De Rosa, Segretaria Provinciale Anpi di Viterbo.

Molti gli iscritti e i simpatizzanti presenti che hanno animato l’assemblea; presenti in platea anche il Sindaco Leonardo Michelini e l’assessore Antonio Delli Iaconi che su invito del presidente Mezzetti hanno aperto i lavori congressuali.

Nel suo intervento il sindaco Michelini ha ricordato il padre che ha combattuto sulla Linea Gotica nelle Formazioni Partigiane pistoiesi: “Che la Resistenza sia una testimonianza viva, attuale e sentita, base dei valori necessari affinché il nostro Stato sia democratico. Si tratta di un pezzo di Storia che è stata determinante per restituirci la dignità di Nazione sullo scenario internazionale, Nazione che ha perso la guerra ma che si è conquistata (grazie alla Resistenza) la dignità della nostra Repubblica. Bisogna far apprezzare tutto questo anche alle nuove generazioni”.

La parola è poi passata all’assessore Delli Iaconi che ha sottolineato come “i valori che l’Anpi porta avanti non sono valori di una associazione ma di un popolo che ha scelto” e i Partigiani devono essere riconosciuti per quello che hanno fatto per il nostro Paese. “Parole come Resistenza e Liberazione oggi devono rivolgersi verso i problemi dell’immigrazione, della violenza di genere e le nuove generazioni ne devono essere testimonianza come ci dimostrano i ragazzi presenti e la vostra giovane segretaria provinciale”.

Marco Trulli, presidente provinciale dell’Arci di Viterbo, ha illustrato la Tredicesima edizione di Resist, rassegna che “consolida di anno in anno il gemellaggio con l’Anpi attraverso momenti ricreativi e di approfondimento sui temi di Resistenza e Democrazia. Resist celebra il presidio permanente dei circoli Arci e delle sezioni Anpi sul territorio”.

Successivamente Francesco Boscheri, presidente della consulta provinciale studentesca degli studenti, ha portato i saluti degli studenti della provincia. “L’antifascismo non è finito con la Resistenza e con la Seconda Guerra Mondiale: non dimentichiamo la lotta ai neofascismi. Antifascismo vuol dire essere contro la violenza, contro l’imposizione del più forte sul più debole; il ripudio della guerra come risoluzione delle divergenze internazionali è antifascismo e l’Anpi oggi può essere un alleato importante perché la storia è fatta di corsi e ricorsi e quello che sembra passato diventa presente. L’Anpi è la proposta alternativa, un valore anche e soprattutto per le nuove generazioni”.

È intervenuto anche Omar Al Zeer, segretario organizzativo della Rete degli Studenti Medi di Viterbo che ha sottolineato: “antifascismo e diritti dell’uomo sono valori della nostra Costituzione presenti anche nello statuto della Rete”.

Negli interventi che si sono succeduti durante tutto il pomeriggio è emersa l’importanza di applicare il protocollo d’intesa Anpi-Miur nelle scuole: si tratta di un accordo siglato per “offrire alle istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado un sostegno alla formazione storica, dalla documentazione alla ricerca, per lo sviluppo di un modello di cittadinanza attiva” attraverso il coinvolgimento degli studenti e dei docenti.

A Stefano Valentini, membro del Coordinamento Regionale Anpi del Lazio è toccato l’intervento conclusivo.

“Non voglio concludere perché oggi stiamo partendo – afferma -. L’Anpi, aprendo nel 2006 agli antifascisti, ha fatto sì che la nostra associazione possa sopravvivere nei suoi principi anche quando i nostri compagni Partigiani non ci saranno più. Loro avevano l’autorevolezza di chi ha fatto la battaglia in prima persona ma ciascuno di noi deve tendere a mantenere ciò che è stato costruito grazie a loro anche preservando la Costituzione”.

L’ultimo intervento è stato quello del presidente provinciale Anpi, Enrico Mezzetti.

“Noi non siamo e non vogliamo essere un partito ma siamo allo stesso tempo un soggetto di parte: dalla parte della Costituzione. La Costituzione, che descrive nei suoi articoli l’uguaglianza formale e sostanziale dei cittadini, che ripudia la guerra, è nella sua interezza antifascista.

Da sottolineare – continua il presidente – la presenza significativa di giovani e ragazzi che ci fanno ben sperare per il futuro della nostra associazione, che dal 2006 ha aperto le iscrizioni anche agli antifascisti che si riconoscono nei principi e nelle finalità dell’Anpi”.

Mezzetti ha inoltre sottolineato nelle sue parole come la presenza del sindaco e dell’Assessore Delli Iaconi siano stati un riconoscimento del valore dell’associazione.

I componenti del nuovo Comitato di Sezione proposti dalla Commissione Elettorale sono stati votati all’unanimità dagli iscritti presenti e il neo-eletto Comitato si è quindi subito riunito per i primi lavori.

Questi i membri del Comitato di Sezione Anpi Viterbo:
Pierluigi Ortu, presidente
Tiziana Fabris, segretaria
Maurizio Bizzoni, responsabile amministrativo
Piero Arcangeli
Piero Belli
Federico D’Ubaldo
Michela Zizi
Giuliano Benigni, revisore di conti
Massimo Ranucci, revisore dei conti

E sabato 22 ci aspetta l’inizio di un nuovo corso con l’assemblea fondativa della sezione ANPI di Civita Castellana, presso la sala Pablo Neruda (corso Bruno Buozzi 21) alle 17.

Elena De Rosa
segretaria provinciale Anpi Viterbo

20 aprile, 2017

Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564