__

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Sport - Alla cerimonia hanno partecipato le rappresentative dei tre corsi allievi marescialli dell’aeronautica militare presenti a Viterbo

Ludi sportivi, chiusa l’edizione 2017

Sport - I Ludi sportivi 2017

Sport – I Ludi sportivi 2017

Sport - I Ludi sportivi 2017

Sport – I Ludi sportivi 2017

Sport - I Ludi sportivi 2017

Sport – I Ludi sportivi 2017

Sport - I Ludi sportivi 2017

Sport – I Ludi sportivi 2017

Sport - I Ludi sportivi 2017

Sport – I Ludi sportivi 2017

Sport - I Ludi sportivi 2017

Sport – I Ludi sportivi 2017

Sport - I Ludi sportivi 2017

Sport – I Ludi sportivi 2017

Sport - I Ludi sportivi 2017

Sport – I Ludi sportivi 2017

Sport - I Ludi sportivi 2017

Sport – I Ludi sportivi 2017

Viterbo – Lunedì 10 aprile si è tenuta la cerimonia di chiusura dei Ludi sportivi 2017 della scuola marescialli dell’aeronautica militare.

La cerimonia è stata presieduta dal colonnello Leonardo Moroni, comandante dei corsi e vicecomandante della scuola marescialli dell’aeronautica militare in rappresentanza del comandante, colonnello Roger Michele Vai.

I Ludi sportivi sono intitolati alla memoria dell’aviere scelto Giulia Incisa della Rocchetta, volovelista del centro sportivo A.M. di Vigna di Valle, deceduta nel giugno del 2005 in Francia, durante i campionati Internazionali di Volo a Vela. Con la sua attività, l’atleta, infatti, ha incarnato i valori positivi dello sport e della figura di militare, conferendo lustro alla forza armata.

Alla cerimonia di premiazione erano presenti il padre della sfortunata atleta, Ottaviano, il generale Amadio, comandante del centro sportivo di Vigna di Valle all’epoca dell’incidente di Giulia e rappresentanti del centro sportivo di Vigna di Valle.

Ai Ludi 2017 hanno partecipato le rappresentative dei tre corsi allievi marescialli dell’aeronautica militare presenti in sede, il 17esimo corso Uriel, il 18esimo corso Vidharr e il 19esimo corso Normale, che si sono sfidati in tre settimane di emozionanti gare, individuali (atletica e nuoto) e a squadre (atletica, basket e pallavolo).

Al termine la vittoria ha arriso alle matricole del 19esimo corso per un podio che vede al secondo posto il 18esimo corso Vidharr ed al terzo il 17esimo corso Uriel.

Nel suo intervento il comandante dei corsi e vicecomandante, colonnello Leonardo Moroni nel ringraziare quanti hanno lavorato per la buona riuscita della manifestazione ha rimarcato l’importanza dei valori dello sport: onestà, impegno, lealtà, spirito di corpo; valori ampiamente messi in mostra in questa manifestazione e che se applicati alla vita di tutti i giorni potrebbero contribuire a creare una società migliore, un Paese più forte e coeso.

La scuola marescialli dell’aeronautica militare/comando aeroporto di Viterbo è posta alle dipendenze del comando delle scuole dell’A.M. e della terza regione aerea di Bari.

Il reparto ricopre una duplice missione: da una parte, quale istituto a carattere universitario, ha il compito di provvedere alla formazione militare e morale e all’istruzione professionale specifica dei sottufficiali del ruolo marescialli, nonché al perfezionamento e all’aggiornamento di tale formazione. Dall’altra, quale aeroporto militare aperto al traffico civile, fornisce il supporto tecnico-operativo, i servizi alla navigazione aerea e l’attività di force-protection sull’aeroporto Tommaso Fabbri.

11 aprile, 2017

Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564