--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Vignanello - Massacrato 24enne - Parla la vittima dell'aggressione - Minacce al testimone: "Chi ha la lingua lunga morirà" - E' durato oltre due ore l'incidente probatorio

“Io non ho paura di Casapound”

Condividi la notizia:

 
 

Vallerano - La manifestazione di Casapound contro la violenza

Vallerano – La manifestazione di Casapound contro la violenza

 
 

Vignanello - Vallerano - Il corteo antiviolenza

Vignanello – Vallerano – Il corteo antiviolenza

Vignanello – Aggressione di Casapound per un post ironico su Facebook contro Casapound, la vittima e l’amico hanno cristallizzato la loro versione davanti al pm Stefano D’Arma e al gip Savina Poli. L’incidente probatorio si è protratto per oltre due ore, durante le quali i due ragazzi hanno fornito agli inquirenti la versione definitiva. Dopo di che il caso può considerarsi chiuso, in attesa delle conclusioni della procura. 

Il 24enne di Vallerano, inseguito e malmenato l’11 febbraio a Vignanello da un gruppo di sei giovani di estrema destra, tra cui tre minorenni, era accompagnato dai genitori e da un legale, l’avvocato Clementina Bracci. Per i tre maggiorenni accusati di lesioni aggravate e tentata violenza c’erano i difensori Samuele De Santis e Domenico Gorziglia.  

Due sono indagati a piede libero, Alessandro Procaccioli e Luca Santini, mentre si trova tuttora agli arresti domiciliari dal 15 marzo il presidente di Casapound Cimini, Jacopo Polidori, 30 anni, che avrebbe preso a cinghiate il 24enne quando era già stato steso a terra sanguinante, con il naso e un incisivo rotti, in seguito al punto che gli avrebbe sferrato un minorenne. Dopo che il gip ha negato i permessi lavorativi e dopo il ricorso al Riesame, la difesa presenterà una nuova istanza per l’alleggerimento o la revoca della misura. 

Nel frattempo si sarebbe alleggerita la posizione di uno degli altri due maggiorenni indagati, Alessandro Procaccioli. Nè il 24enne, né il testimone, infatti, lo avrebbero identificato tra gli autori dell’aggressione e non lo avrebbero visto neanche all’interno della pizzeria, dove sembra che gli attivisti di Casapound fossero divisi in due gruppi, seduti in due tavoli diversi, uno dei quali stava festeggiando un compleanno. Avrebbero invece identificato senza dubbi gli altri cinque.

Dopo il trasporto della vittima in ospedale, qualcuno sarebbe tornato sul luogo dell’aggressione. 

La vittima avrebbe rivendicato oltre tre anni di impegno a sinistra, il suo essere antifascista e di sentirsi libero di esprimere le sue opinioni e continuare a farlo. Non si sarebbe detto intimorito dall’aggressione, denunciata la mattina successiva solo per motivi tecnici, e integrata con un’ulteriore denuncia a distanza di una settimana. Nessuno lo avrebbe avvicinato per minacciarlo di ritorsioni nei giorni successivi, tanto che non ha avuto problemi a condividere su Facebook post della manifestazione contro la violenza.

Più cauto il testimone. Il giovane non si sentirebbe tranquillo, si sentirebbe minacciato, più volte avrebbe incrociato sguardi torvi, anche di mattina quando va a prendere il pullman. Una volta che era con la ragazza uno di estrema destra gli avrebbe detto “meglio che vado via” . Ma l’episodio più inquietante, che non sarebbe però riuscito a circoscrivere, sarebbero dei messaggi circolati sui social o su whatsapp con scritto “chi ha la lingua lunga morirà”. 

La vittima ha riconosciuto gli aggressori che lo hanno malmenato, il testimone ha detto più genericamente di avere assistito a un parapiglia. A parte uno dei tre maggiorenni, entrambi hanno confermato che a inseguirli sono stati gli altri cinque sotto inchiesta. 

“Il mio assistito risulta del tutto estraneo, mi aspetto un’archiviazione”, commenta De Santis, che assiste l’unico non riconosciuto né tra i partecipanti, né tra i presenti. Secondo il legale: “In questa vicenda la politica mi pare più un’occasione che un movente”. 


Condividi la notizia:
6 aprile, 2017

Vignanello - 24enne massacrato ... Gli articoli

  1. Aggressione neofascista, il leader di Casapound Italia non risponde
  2. "L'aggressore minorenne voleva accollarsi tutta la responsabilità..."
  3. "La cintura è stata distrutta e i fazzoletti sporchi di sangue bruciati"
  4. "È stata una Cinghiamattanza"
  5. "L'aggressione neofascista di Vignanello, un raid contro l'ironia..."
  6. "Siamo tornati, merde!"
  7. Revocati i domiciliari a Polidori, presidente di Casapound Cimini
  8. "Condanna dura, faremo appello"
  9. 2 anni e 8 mesi al presidente di Casapound Cimini
  10. Aggressione neofascista, Polidori e Santini davanti al gip
  11. Vignanello nella lista delle aggressioni nere dell'Espresso
  12. Aggressione neofascista, spunta un post ironico sul Duce...
  13. Aggressione neofascista, chiesto l'abbreviato secco per Santini e Polidori
  14. "Nessun movente politico, la vignetta su Casapound non c'entra"
  15. "Nessuna sindrome da stress post traumatico"
  16. Sindrome da stress post traumatico, depositata la perizia sulla vittima
  17. Casapound, il 14 luglio il giudizio immediato per Santini e Polidori
  18. Ragazzo massacrato da militanti di Casapound, è giudizio immediato
  19. Casapound, gli avvocati attaccano ferocemente procura e gip
  20. "Vogliamo valutare l'attendibilità della vittima"
  21. Polidori e Santini, scena muta davanti al pm
  22. Nuovo interrogatorio anche per Luca Santini
  23. La procura vuole interrogare Jacopo Polidori
  24. Duro attacco di Casapound a procura, gip e giornali
  25. 24enne massacrato, incidente probatorio bis
  26. "Violento, spregiudicato e pervicace"
  27. Polidori resta ai domiciliari
  28. Fissato l'incidente probatorio per cristallizzare le testimonianze
  29. Polidori, il Riesame prende tempo
  30. "Polidori ha dato sfogo a un impulso criminale"
  31. "Due obiettivi: punire e azzittire"
  32. "Polidori non si è fermato neppure difronte alle suppliche"
  33. "Non devi prendere in giro Casapound, non ci devi rompere il cazzo"
  34. Sequestrata una cintura a Jacopo Polidori
  35. Polidori verso il Riesame
  36. Polidori resta ai domiciliari
  37. Jacopo Polidori in procura
  38. "L'arresto di Polidori? Un accanimento verso Casapound"
  39. Feroce pestaggio di Paolo, gli indagati non rispondono
  40. "Libertà per Jacopo!"
  41. "Una vera e propria azione punitiva"
  42. Arrestato il presidente di Casapound Cimini
  43. "Siamo tutti Paolo"
  44. CasaPound manifesta da sola...
  45. "Bisogna aumentare il controllo sul territorio"
  46. "Chiudiamo perché ci siamo rotti il cazzo"
  47. Ragazzo massacrato, doppia indagine
  48. "La libertà di pensiero ed espressione non deve essere negata"
  49. Ragazzo massacrato, tra gli aggressori anche un minorenne
  50. Ragazzo massacrato, si stringe il cerchio sugli aggressori
  51. "Chi ha malmenato Paolo non merita rispetto"
  52. Ragazzo massacrato, c'è paura di un'escalation della violenza
  53. 24enne massacrato a calci e pugni per un post su Facebook
  54. Gli fratturano il naso e finisce in ospedale
    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR