Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
Caffeina-Stagione-Teatrale-580x60
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Cultura - Concluso il sesto modulo del master Dibaf-Unitus in Narratori di comunità - Dal 21 al 23 aprile per il settimo blocco gli apprendisti fianco a fianco con gli uomini di banda del racconto

Saper ascoltare i luoghi e il giardino come opera…

di Antonello Ricci
Condividi la notizia:

Concluso il sesto modulo del master Dibaf-Unitus in Narratori di comunità

Concluso il sesto modulo del master Dibaf-Unitus in Narratori di comunità

Sofia Varoli Piazza

Sofia Varoli Piazza

Concluso il sesto modulo del master Dibaf-Unitus in Narratori di comunità

Concluso il sesto modulo del master Dibaf-Unitus in Narratori di comunità

Concluso il sesto modulo del master Dibaf-Unitus in Narratori di comunità

Concluso il sesto modulo del master Dibaf-Unitus in Narratori di comunità

Concluso il sesto modulo del master Dibaf-Unitus in Narratori di comunità

Concluso il sesto modulo del master Dibaf-Unitus in Narratori di comunità

Concluso il sesto modulo del master Dibaf-Unitus in Narratori di comunità

Concluso il sesto modulo del master Dibaf-Unitus in Narratori di comunità

Concluso il sesto modulo del master Dibaf-Unitus in Narratori di comunità

Concluso il sesto modulo del master Dibaf-Unitus in Narratori di comunità

Concluso il sesto modulo del master Dibaf-Unitus in Narratori di comunità

Concluso il sesto modulo del master Dibaf-Unitus in Narratori di comunità

Viterbo – Anche il sesto modulo modulo del master Dibaf-Unitus e Banda del racconto per “Narratori di comunità” è andato.

Venerdì pomeriggio in aula blu di Agraria, Sofia Varoli Piazza ha dato il La. Saper ascoltare i luoghi. Il giardino come opera. Analogie tra giardiniere, bricoleur e narratore di comunità. Giardini e libri, libri e giardini.

La docente ha incantato gli apprendisti narratori con una cavalcata attraverso i millenni: dalla sacralità del luogo (di cui era intriso lo spirito delle comunità preistoriche e protostoriche che sceglievano, per abitarli, i loro siti) ai giardini d’artista e parchi letterari dei nostri anni.

Un inatteso, tenero fuoriprogramma: insieme con la signora Anna Carlino, Sofia Varoli Piazza ha rievocato un’esperienza di alto valore culturale, realizzata proprio in terra di Tuscia: si tratta del “Parco letterario e delle arti” di Canale Cardello, voluto dall’artista originario di San Martino Giovanni Battista Ambrosini, era il 1999.

Sabato mattina invece, sempre in aula blu di Agraria, alternanza di docenza: Antonello Ricci ha ribadito come il giardino si presenti quale opera aperta e luogo dell’impermanenza e del ritorno; l’attore e regista Pietro Benedetti ha introdotto invece gli apprendisti narratori al mondo della lettura ad alta voce e all’ascolto quali pratiche simbiotiche.

Nel pomeriggio sopralluogo nel cuore del centro storico di Viterbo. Guidati da Pietro Benedetti, Giampaolo Serone ed Elena Cangiano, gli apprendisti narratori hanno iniziato a prendere confidenza con gli spazi del museo Colle del Duomo in vista dell’evento in notturna organizzato in sinergia da Archeoares e Banda del racconto e fissato fin d’ora per il 22 aprile. Pittura, donne, paesaggi, città e misteri…

Fervono quindi i preparativi per il settimo modulo (dal 21 al 23 aprile) che vedrà la prima uscita pubblica degli apprendisti fianco a fianco con gli uomini di banda del racconto.


Condividi la notizia:
9 aprile, 2017

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR