- Viterbo News – Viterbo Notizie – Tusciaweb – Tuscia News – Newspaper online Viterbo – Quotidiano on line – Italia Notizie – Roma Notizie – Milano Notizie – Tuscia web - http://www.tusciaweb.eu -

Un viaggio tra le arti e i sapori della Tuscia…

Condividi la notizia:
  • Tweet [1]
  • [2]
  • [3]

Domenico Merlani, presidente della camera di commercio [4]

Domenico Merlani, presidente della camera di commercio

L'assessora comunale Sonia Perà [5]

L’assessora comunale Sonia Perà

Piacere Etrusco [6]

Piacere Etrusco

Piacere Etrusco [7]

Piacere Etrusco

Claudia Storcè, presidente Slow Food Viterbo [8]

Claudia Storcè, presidente Slow Food Viterbo

Maria Clara Aloisi, dell'ufficio scolastico [9]

Maria Clara Aloisi, dell’ufficio scolastico

Biancaneve Codacci Pisanelli, direttore del museo archeologico Rocca Albornoz [10]

Biancaneve Codacci Pisanelli, direttore del museo archeologico Rocca Albornoz

Francesco Monzillo, segretario generale della camera di commercio [11]

Francesco Monzillo, segretario generale della camera di commercio

Piacere Etrusco [12]

Piacere Etrusco

Piacere Etrusco [13]

Piacere Etrusco

Viterbo – Un viaggio alla scoperta dei sapori della Tuscia, delle sue eccellenze enogastronomiche e della dieta mediterranea. Il tutto intrecciato dal filo rosso storico-culturale che affonda le proprie radici nell’antico mondo degli Etruschi (fotogallery [14] – slide [15])..

Torna, per la sua quarta edizione, Piacere Etrusco, la manifestazione organizzata dalla camera di commercio, in collaborazione con Unioncamere Lazio che si snoderà tra Viterbo e Roma dal 19 aprile al 1 maggio.

“Sono davvero soddisfatto di poter annunciare nuovamente questa kermesse – dice il presidente della camera di commercio di Viterbo Domenico Merlani – perché torna dopo un anno di stop forzato a causa dei profondi tagli subiti dal nostro ente”. 

Un ritorno sì, ma in una veste del tutto nuova. Nel programma, infatti, non saranno inseriti soltanto appuntamenti legati al mangiar bene, ma anche approfondimenti culturali che coinvolgono il comune di Viterbo, il museo Rocca Albornoz e alcune scuole primarie del capoluogo.

“Avremo degli spazi in piazza del Plebiscito – continua Merlani – nei giorni che coincideranno con la manifestazione San Pellegrino in Fiore, più altri incontri alla pensilina del Sacrario e al museo di piazza della Rocca. Importantissimo, a mio avviso, anche il fatto che “Piacere Etrusco” sarà presentato pure a Roma con una conferenza stampa e con due cene degustazione nelle enoteche più famose della Capitale”.

Una manifestazione ad ampio respiro, dunque, che però non si dimentica dei più piccoli.

“Siamo molto contenti di aver dato spazio alle aziende e alle scuole – commenta l’assessora Sonia Perà -. E’ sempre importante e lodevole fare in modo che le nostre aziende locali che producono eccellenze lavorino bene e che i nostri ragazzi vengano educati alla buona alimentazione”.

Le scuole primarie di Viterbo Carmine, Fantappiè e Canevari seguiranno un percorso di educazione alla tavola e alla salute, fortemente voluto anche dall’ufficio scolastico provinciale.

“Nessun popolo meglio degli Etruschi – ricorda Maria Clara Aloisi – può rappresentare la dieta mediterranea. Prima ancora dei Romani erano loro a produrre frumento, orzo, legumi, prodotti caseari e vino, insomma tutte le eccellenze ancora protagoniste sulle tavole della Tuscia. Riscoprendo gli Etruschi anche i bambini impareranno a mangiare meglio”.

Ad affiancarsi alle scuole ci sarà anche l’associazione Slow food.

“Il 26, il 27 e il 28 aprile, di mattina, – sottolinea la presidente Claudia Storcè – saremo ben lieti di accompagnare i piccoli studenti in un vero e proprio viaggio nel mondo dell’educazione alimentare. Nel pomeriggio, invece, spazio ai dibattiti e alle tavole rotonde con gli esperti del settore”.

Infine, proprio per rendere gli Etruschi ancor più protagonisti, un evento tutto culturale, che si terrà al museo Rocca Albornoz di Viterbo. 

“Sono da pochi mesi alla guida di questo gioiello – dice la direttrice Biancaneve Codacci Pisanelli -, ma fin da subito mi sono accorta che tra le tante opere conservate nella struttura ce n’era una, stipata nei magazzini, che meritava di essere riscoperta ed esposta: è la statua di Vejovis che il 27 aprile, potrà tornare ad essere apprezzata da viterbesi e turisti, proprio in uno dei tanti momenti in calendario di questa manifestazione”.

Per chi, poi, vuole assaggiare di tutto un po’ è stato creato un menu ad hoc per “Piacere Etrusco” che sarà proposto da venti ristoranti del centro storico di Viterbo ogni giorno dal 22 aprile al 1 maggio.

Francesca Buzzi


Condividi la notizia:
  • Tweet [1]
  • [2]
  • [3]
  • Tweet [1]
  • [2]
  • [3]