__

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Corte dei conti - Ex dipendente della Pharmanepi condannata a risarcire il comune per oltre 18mila euro

Vendeva farmaci senza scontrino

Nepi - La farmacia comunale Pharmanepi

Nepi – La farmacia comunale Pharmanepi

Nepi – Vendeva farmaci senza scontrino o battendo importi eccessivamente ridotti. Un “gioco” che in soli cinque mesi avrebbe provocato alle casse del comune di Nepi un danno erariale di oltre 18mila euro. E a tanto la corte dei conti ha condannato una ex dipendente della Pharmanepi, la società che gestisce la farmacia comunale. Un risarcimento di 18mila 665 euro, in favore del comune.

E’ marzo 2014 quando l’allora sindaco di Nepi Franco Vita invia alla procura della corte dei conti di Roma una segnalazione di presunto danno erariale. “Da gennaio a maggio 2013 – si legge nella sentenza di condanna – erano emersi incassi inferiori a quelli attesi. Dalle successive verifiche contabili è emerso che la dipendente aveva venduto al banco prodotti farmaceutici senza rilasciare lo scontrino o con scontrini emessi con importi eccessivamente ridotti”. Così sarebbe stato provocato il danno di oltre 18mila euro, cifra corrispondente ai mancati incassi.

L’allora dipendente, inoltre, non avrebbe neppure potuto vendere quei farmaci. “Ha lavorato alla Pharmanepi come magazziniera – è scritto nella sentenza della corte dei conti -. Le sue mansioni erano quelle di curare il magazzino e di inviare gli ordini di farmaci e cosmetici sotto il diretto controllo del direttore, con esclusione di mansioni relative alla gestione della cassa”.

Il pm Domenico Peccerillo, titolare delle indagini, ha citato in giudizio l’ex dipendente “per il danno di 18mila 665 euro, riconducibile a una condotta dolosa di indebita appropriazione dei proventi della farmacia avente riflessi negativi anche sul bilancio comunale”. A nulla sarebbero servite le giustificazioni della magazziniera, che avrebbe lamentato un uso promiscuo del proprio tesserino elettronico con il quale sarebbero state effettuate le vendite senza scontrino o battendo importi ridotti: “Le password sono nominative ma non personali – avrebbe affermato l’ex dipendente -. Tutto il personale può effettuare qualsiasi operazione con qualsiasi password una volta aperto l’accesso al computer”.

La corte ha però respinto queste motivazioni, “non comprendendo come ciò possa accadere, considerando che l’abbinamento esclusivo e personale badge\password ha proprio l’unica e precipua funzione di scongiurare tale eventualità e che l’abbinamento badge\password riveste proprio la specifica funzione di poter identificare l’operatore di ogni singola transazione”. Inoltre, citando una memoria della Pharmanepi, i giudici sottolineano che “la password è conosciuta soltanto dal suo possessore”.

La corte dei conti ha così condannato l’ex dipendente a risarcire il danno in favore del comune di Nepi: 18mila 665 euro. “Risulta evidente – scrivono i giudici nella sentenza – il cosciente, reiterato e macroscopico disprezzo dei doveri imposti; il comportamento riprovevole; le reiterate violazioni degli obblighi di servizio, di diligenza, di fedeltà e di buona fede. Oltre al danno arrecato alle casse della società e di riflesso al bilancio comunale”. Inoltre, la posizione della magazziniera è stata aggravata – per la corte – dall’aver gestito la cassa seppur priva della mansione.

Dalla sentenza della corte dei conti si apprende che “la Pharmanepi, all’esito degli accertamenti effettuati in conseguenza della verifica contabile e previa contestazione degli addebiti, intimava alla dipendente il licenziamento per giusta causa per il quale pende il relativo giudizio di opposizione davanti al giudice del lavoro del tribunale di Viterbo”.

21 aprile, 2017

Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564