--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Politica - Umberto Ciucciarelli (Unione della Tuscia) attacca l'amministrazione

“Viterbo vittima dell’incuria di Michelini”

Condividi la notizia:

Umberto Ciucciarelli

Umberto Ciucciarelli

Viterbo – Riceviamo e pubblichiamo – Ormai è tardi per spiegargli l’abc della buona amministrazione, ma sarebbe interessante sapere se qualcuno abbia mai chiarito a Michelini quale sia il primo, imprescindibile dovere che un sindaco è tenuto a rispettare.

Partendo dall’assunto che l’amore verso la città non si esprime a parole, e che anzi dopo un po’ il solo sentirle pronunciare provoca nei cittadini un moto d’incazzatura irrefrenabile ove non siano seguite dai fatti (e cioè, ultimamente, sempre), viene da chiedersi se detto amministratore pro-tempore sappia di dover presto riconsegnare Viterbo in condizioni perlomeno uguali a come l’ha trovata.

Il che significa cercare di evitare che il cornicione sovrastante Porta Romana abbia a cedere sopra qualche vettura o passante a causa delle crepe provocate dalle radici della lussureggiante verdura che lo occupa, ormai stabilmente, da qualche tempo.

O che, per quanto possibile (e lo è), è opportuno rimuovere quei cespugli cresciuti tra un lastrone di cemento armato e l’altro nei pressi del sottopasso di via Igino Garbini sulla Giorgio Almirante prima che diventino alberi, al fine di non dover chiudere per imminente crollo l’unica arteria funzionale su cui possiamo contare che, rammento, è costata alla collettività un bel po’ di quattrini e serve come l’aria.

Stavolta non allegheremo le immagini dello scempio, perchè esso è sotto gli occhi di tutti.
Faccio notare a chi, per professione, dovrebbe conoscerne le fasi che la natura non rispetta i tempi elettorali, caro sindaco.

Non per questo giustificandola, ma comprendo che ella vorrebbe aspettare la prossima tornata amministrativa per dare una ripulita a Viterbo. Il problema è che si sta esponendo, consapevolmente o meno, ad un’ulteriore e drammatica debàcle proprio a ridosso dell’evento in cui la sua parte politica vorrebbe autocelebrarsi e chiedere una riconferma per lei o chi per lei.
Noi siamo qua. Hic manebimus optime.

E si scordi di poter contare sulla comprensione dei viterbesi da qui alla prossima primavera, perché non le daranno tregua.

Faccia quel che deve e faccia presto.

Umberto Ciucciarelli
Portavoce provinciale dell’Unione della Tuscia


Condividi la notizia:
11 aprile, 2017

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR