Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--

--

TW-cliccami-560x60-due-colori

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Elezioni amministrative 2017 - Montalto di Castro - Il candidato sindaco Sergio Caci illustra il suo programma

“Giovani, ambiente e sviluppo”

di Paola Pierdomenico

Montalto di Castro - Il sindaco Sergio Caci

Montalto di Castro – Il sindaco Sergio Caci

Montalto di Castro – “Giovani, ambiente e sviluppo”. Sergio Caci, sindaco uscente e candidato alle amministrative dell’11 giugno punta su un programma chiaro e semplice. E’ convinto che l’aggregazione civica sia la formula per la buona amministrazione e chiede la conferma dei cittadini per portare a termine il lavoro già avviato.  

Qual è il suo percorso politico-amministrativo?
“Nei cinque anni precedenti a questa amministrazione – racconta Caci – sono stato consigliere comunale di opposizione, poi nel 2012, sostenuto da una lista civica formata da più partiti, sono diventato sindaco. Nel frattempo, candidato alle provinciali, sono stato il primo dei non eletti col Popolo Etrusco, la lista che sosteneva Meroi. Un risultato che fece un po’ da trampolino di lancio per la sfida alle amministrative nel mio comune, dato che presi anche più consensi dell’allora sindaco Carai. E oggi riproponiamo la stessa coalizione, e cioè una lista civica formata da più movimenti”.

Su cosa si basa il suo programma?
“Lo abbiamo chiamato con lo slogan “A tutto gas” e ha tre punti principali: giovani, ambiente e sviluppo. Sotto ogni settore abbiamo poi inserito 5 o 6 iniziative, puntando principalmente sul turismo, per le prospettive occupazionali per le nuove generazioni, e lo sportello Europa. Continuiamo sulla linea del precedente mandato migliorando gli aspetti che sono stati trascurati. Nel 2012, infatti, l’alluvione ci ha tenuto fermi.

Dopo aver compreso i meccanismi della macchina amministrativa, riuscimmo a intercettare finanziamenti a tasso zero per le zone devastate. Siamo stati un anno a “fare solidarietà” per i danni subiti e a ricostruire quello che era stato danneggiato, tralasciando alcune cose. Riproponiamo quindi il programma per migliorare quello che è rimasto indietro”.

Di cosa va più fiero?
“Vado fiero dello sviluppo che abbiamo dato al parco naturalistico di Vulci e poi che, in questi cinque anni, si è diffusa una libertà di pensiero che prima non c’era. E’ aumentata la democrazia anche a Pescia Romana. Vado fiero del decoro urbano e delle tante opere e lavori pubblici che sono stati conclusi, così come la cura del verde che prima era un po’ abbandonata”.

Cosa invece vuole assolutamente portare a termine.
“Andrà fatto, perché lo abbiamo approvato solo adesso, lo skate park a Montalto Marina, e va concluso il lungomare con le vie annesse. Gli interventi sono iniziati, ma non sono ancora terminati per dei piccoli problemi burocratici che ci hanno fatto allungare i termini e non era il caso iniziare i lavori con la stagione estiva alle porte. Proseguiremo a settembre”.

Come sta affrontando la sfida elettorale?
“Sto facendo incontri in piazza, che sono andati molto bene. C’è vicinanza da parte delle istituzioni europee all’amministrazione e lo dimostra la visita del presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani che, qualche settimana fa, ha inaugurato lo sportello Europa. E’ venuto Stefano Parisi (Energie per l’Italia) che ha sostenuto la nostra lista, così come il segretario nazionale dell’Udc Lorenzo Cesa.

Sono di Forza Italia e vedo che l’aggregazione civica di più partiti, anche di centrosinistra, nel mio caso con il candidato dei MoRi Fabio Valentini, sta dando buone risposte ai cittadini che non vogliono più liste schierate con un simbolo di partito ma di persone che, pur appartenendo a diversi schieramenti e avendo diverse ideologie rispetto al sindaco, si trovano per un progetto comune che è, nel nostro caso, quello dello sviluppo di Montalto e Pescia. C’è tanta partecipazione”.

Perché gli elettori dovrebbero ridarle fiducia?
“Perché abbiamo ben lavorato e amministrato. Ho dato risposte a tutti anche quando c’era da dire no. Non abbiamo mai fatto proclami di cose irrealizzabili, anzi, nel programma, abbiamo messo anche delle autocritiche su ciò che non è stato fatto per proporre il miglioramento. Siamo una lista di persone oneste e volenterose che, ognuno per la sua categoria professionale, si è messo a disposizione dei cittadini per dare impulso allo sviluppo turistico, culturale ed economico del nostro comune.

E’ una macchina amministrativa collaudata che deve continuare a lavorare, specie con i giovani che porteranno una nuova energia. L’11 giugno spero ci daranno fiducia – conclude Caci – perché abbiamo tanto da fare e vogliamo portare a termine quello che ci sta a cuore”.

Paola Pierdomenico

30 maggio, 2017

Elezioni amministrative 2017 ... Gli articoli

  1. "Forza Italia bocciata a Ronciglione"
  2. "Forza Italia bocciata a Ronciglione"
  3. "Non lascio nulla, semmai rilancio"
  4. "Lavorare insieme per il bene del territorio"
  5. "Mazzola arrogante si crede il marchese del Grillo..."
  6. "Soddisfatti del risultato ottenuto"
  7. Latera - le preferenze ai candidati consiglieri comunali
  8. Castel Sant'Elia - Le preferenze ai candidati consiglieri comunali
  9. Nella Tuscia l'affluenza più alta in Italia
  10. "Forza Italia torna a essere forte nel territorio"
  11. "Per colpa di Fioroni e dei Mo.Ri. abbiamo perso a Tarquinia"
  12. "Il Pd non può vincere da solo"
  13. Parte la sfida Mencarini - Moscherini e nel Pd la resa dei conti
  14. I nuovi consigli comunali - Tutti gli eletti
  15. Tarquinia - Le preferenze ai candidati consiglieri comunali
  16. Montalto di Castro - Le preferenze ai candidati consiglieri comunali
  17. Ronciglione - Le preferenze ai candidati consiglieri comunali
  18. Barbarano Romano - Le preferenze ai candidati consiglieri comunali
  19. Capranica - Le preferenze ai candidati consiglieri comunali
  20. Centrosinistra diviso e sconfitto, al ballottaggio vanno Mencarini e Moscherini
  21. "Mi ritiro per sempre"
  22. Notte in bianco... e tanta soddisfazione
  23. "La disfatta del Pd e l’inesistenza dei Cinque Stelle"
  24. Castel Sant’Elia, Girolami nuovo sindaco spodesta Mazzolini
  25. Montalto di Castro conferma Sergio Caci
  26. Pietro Nocchi è il nuovo sindaco di Capranica
  27. Mengoni sindaco di Ronciglione con 21 voti di scarto su Giovagnoli
  28. Barbarano Romano conferma sindaco Rinaldo Marchesi
  29. Francesco Di Biagi eletto sindaco a Latera
  30. A Tarquinia è ballottaggio Mencarini Moscherini - Il Pd perde Ronciglione, eletto Mengoni - Caci confermato a Montalto
  31. Comunali, nella Tuscia ha votato il 73,38%
  32. Comunali, nella Tuscia ha votato il 52,12%
  33. Comunali, nella Tuscia ha votato il 24,35%
  34. "Lavoro per i giovani, trasparenza e lotta agli sprechi"
  35. "Lavoro, aiuti alle imprese e un mercato civico permanente"
  36. "Filiera agricola, turismo, onestà e semplificazione amministrativa"
  37. "Modifica dello statuto per dare spazio alla partecipazione"
  38. "Ho dato la mia disponibilità in nome di Tarquinia"
  39. "Un'impronta imprenditoriale nella gestione del Comune"
  40. E il Pd querela Mario Mengoni...
  41. "Acqua, rifiuti e sviluppo turistico"
  42. "Abbiamo lavorato tanto e con passione"
  43. "Risanamento economico e valorizzazione delle ricchezze culturali e storiche"
  44. "Un ente turistico, nuova gestione dei rifiuti e il mantenimento di Ematologia"

Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564