Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
Caffeina-Stagione-Teatrale-580x60
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Tribunale - Uomo a processo per procurato allarme - La chiamata ai carabinieri partita da una cabina telefonica di Orte

“C’è una bomba sulla nave”, ma non è vero…

Condividi la notizia:

Civitavecchia - Il porto

Civitavecchia – Il porto

Viterbo - Tribunale

Viterbo – Tribunale

Orte – La chiamata ai carabinieri: “C’è un bomba su una nave, nel porto di Civitavecchia”. Immediatamente scatta l’allarme. Ispezioni, controlli e sopralluoghi. Ma non era vero.

E’ finito a processo per procurato allarme un 42enne di Orte che tre anni fa avrebbe telefonato ai militare lanciando la segnalazione. Poi rivelatasi falsa. La chiamata sarebbe partita da una cabina telefonica del comune viterbese, pochi minuti prima delle 18.

Gli uomini dell’arma, una volta accertata l’infelice messinscena, sono risaliti alla persona che avrebbe fatto scattare l’allarme. Grazie alle immagini delle telecamere di sorveglianza vicino alla cabina telefonica. “L’abbiamo riconosciuto grazie ai video e perché si trattata di una persona che già conoscevamo. Vive a Orte, anche se fa la spola con la Capitale, dove lavora”, ha detto in aula un carabiniere.

Il 42enne è finito a giudizio davanti al giudice Giacomo Autizi. Ma per il difensore, avvocato Ilaria Felini, “non è imputabile perché affetto da una particolare patologia psichica”. Il tribunale ha così disposto una perizia medica per accertarsi della capacità o meno di intendere e di volere dell’uomo.

A metà luglio la prossima udienza, quando verrà affidato l’incarico al perito.


Condividi la notizia:
5 giugno, 2017

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR