__

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Cronaca - E' in programma lunedì 26 giugno dalle 8,30 fino alle 12,30

Lunedì sciopero dei trasporti

Un bus Atac

Un bus Atac

Roma – Riceviamo e pubblichiamo – La scrivente segreteria territoriale di Roma e del Lazio, in attuazione allo sciopero proclamato dalle segreterie nazionali Sul-Ct e Faisa Confail, contro l’abrogazione del Regio Decreto 148 del 1931, che regolamenta il settore degli Autoferrotranvieri, proclama nelle aziende in indirizzo uno sciopero di 4 ore per lunedì 26 giugno dalle 8,30 fino alle 12,30, secondo quanto previsto dalla normativa vigente in materia di sciopero.

Modalità di Sciopero

Tutti i servizi automobilistici urbani ed extraurbani delle società di Tpl della Regione Lazio, resteranno fermi nella giornata di lunedì 26 giugno dalle ore 8,30 fino alle 12,30, con rientrata delle vetture nei depositi di appartenenza.

Dall’inizio dello sciopero nessuna partenza utile dai capolinea o stazioni terminali dovrà essere effettuata. Il personale comandato sui turni a nastro, giunto a destinazione, attenderà l’inizio dello sciopero per rientrare fuori servizio nei depositi di appartenenza.

 

All’inizio dello sciopero le vetture provenienti dai vari capolinea o stazioni terminali, una volta giunte a destinazione, qualora dovessero effettuare altre corse nell’orario dello sciopero, rientreranno fuori servizio nei depositi di appartenenza per riprenderlo a fine dello sciopero dal deposito di appartenenza.

Tutti i lavoratori: uffici, officine, impianti fissi e tutto il personale non indicato nelle seguenti modalità sciopera 3 ore a fine turno.

Gli Ade, il personale addetto alla verifica e alle biglietterie sciopera con le stesse modalità dell’esercizio. Tutti i presidi (quindi gli Ade comandati nei turni alle c.d. uscite), debbono essere assicurati fino alla rientrata dell’ultima vettura scioperante.

Presidi: dove necessita e su espressa richiesta della Azienda potrà essere garantito, previa intesa con la Rsu della 0.5 che ha dichiarato lo sciopero, il presidio ges tione e controllo usci ta vetture (esercizio e trazione). Limitazioni: gli addetti alle manovre nei depositi entreranno in sciopero al rientro dell’ultima vettura scioperante.

Esclusioni: sono esclusi dallo sciopero i portieri, i guardiani, gli addetti ai servizi telefonici e addetti ai centralini.

Infine si comunica che, i dirigenti e i quadri sindacali della 0.5 in permesso sindacale sono da considerarsi in sciopero.

Renzo Coppini
Segretario Sul di Roma e Lazio

 

19 giugno, 2017

Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564