--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Vitorchiano - Il 28 luglio alle 21,30 aprirà la prima edizione della manifestazione

Flavio Boltro al Pepper trumpet jazz fest

Condividi la notizia:

Flavio Boltro

Flavio Boltro

Vitorchiano – Riceviamo e pubblichiamo – Il 28 luglio alle 21,30 si inaugura con il concerto di Flavio Boltro la prima edizione del Pepper Trumpet Jazz Fest a Vitochiano, uno dei borghi più suggestivi della Tuscia viterbese. 

Il grande trombettista, uno dei maggiori solisti del jazz italiano, salirà sul palco di Piazza Roma insieme al suo trio. 

A contraddistinguerlo, un grande controllo tecnico dello strumento insieme a una grande espressività, anche tramite l’uso dell’elettronica, spostando talvolta il focus su un jazz cameristico. Il repertorio è in gran parte basato su composizioni di Boltro, e spazia dall’esuberante “Black Jack” a riletture di brani popolari sino alla classica “Everything happens to me”. La giornata si aprirà già dalle ore 18 all’Auditorium Comunale con la presentazione del libro “L’ultimo Totò” mentre alle 19 alla Sala Sant’Agnese si terrà l’inaugurazione della mostra fotografica che espone 25 immagini inedite del grande Antonio De Curtis, in arte Totò.

Il Pepper Trumpet Jazz Fest continua il 29 e il 30 luglio, sempre a Vitorchiano: tre giorni di Jazz con concerti e seminari di improvvisazione ad ingresso gratuito, ma anche mostre fotografiche, visite guidate, presentazione libri e degustazioni. 

Il festival, con la direzione artistica di Angelo Olivieri, è organizzato dal Comune di Vitorchiano – Assessorato alla Cultura in collaborazione con l’Associazione Culturale Ianus e con il sostegno della Regione Lazio. 

Durante le tre giornate, si terranno dei seminari musicali gratuiti di improvvisazione a cura di Angelo Olivieri e sono previste le aperture straordinarie dell’Archivio Storico e della Torre Comunale di Vitorchiano.

Sabato 29 luglio alle 21, dopo il successo di pubblico e di critica al Teatro Vascello di Roma e la partecipazione al Jazzit Fest di Feltre, il Cat – Collettivo Artistico della Tuscia suonerà per la prima volta “in casa” con “The Great Pretender”, omaggio Lester Bowie ideato da Angelo Olivieri e realizzato in collaborazione con il trombonista Mario Corvini (che ne cura la direzione e, insieme a Olivieri, gli arrangiamenti). 

Il progetto è doppiamente in linea con il tema del Festival dedicato alle trombe del jazz: Angelo Olivieri è infatti da anni uno dei trombettisti più apprezzati a livello nazionale ed il tributo è ad una delle trombe più importanti del jazz quale è Lester Bowie.

Il Cat’s Workshop è un ensemble formato da musicisti del Collettivo Artistico della Tuscia. Nella formazione: Alice Claire Ranieri, Daniela Turchetti (voci), Angelo Olivieri (tromba), Mario Corvini (trombone), Luciano Orologi (sassofoni), Andrea Araceli (Hammond), Riccardo Notazio (chitarra), Enrico Mianulli (contrabbasso), Alberto Corsi (batteria). Il concerto si terrà in Piazza Roma. Al termine del concerto, è prevista una degustazione.

La mattina alle 10 vi sarà inoltre l’apertura della mostra fotografica e il pomeriggio alle 18 una visita guidata gratuita “Vitorchiano – Il Borgo Sospeso”: ritrovo e partenza da piazza Umberto I.

Domenica 30 luglio alle 21, la serata conclusiva del Festival sarà al Complesso Sant’Agnese in una modalità festosa e celebrativa, con una grande Jam Session e il Dj jazz set affidati al Cat – Collettivo Artistico della Tuscia. La giornata prenderà comunque avvio alle 10 con l’apertura della mostra fotografica.

Fiorenza Gherardi De Candei


Condividi la notizia:
27 luglio, 2017

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR