--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Verona - Raggiunto dai carabinieri dopo un rocambolesco inseguimento

Invoca la Madonna e viene arrestato

Condividi la notizia:

Carabinieri

Carabinieri

Verona – La scena finale è quella di un uomo che su una barca in mezzo al lago urlando inneggia alla Madonna, prima di essere arrestato dai carabinieri di Bardolino che lo raggiungono a bordo di un gommone dei vigili del fuoco.

L’antecedente si è verificato poco prima sul lungolago bardolinese, dove un testimone di Geova, intento nella sua opera di distribuzione di opuscoli da un banchetto, è stato improvvisamente affrontato da un clochard francese 40enne, fervente cattolico.

L’uomo, alto quasi due metri, improvvisamente ha aggredito il testimone di Geova e gli ha demolito il banchetto, sparpagliando i pezzi nel giardino circostante con tutti i volantini, per poi impossessarsi del suo tablet e fuggire a piedi, inseguito da due agenti della polizia locale.

A quel punto l’aggressore si è gettato nel lago e nuotando ha raggiunto il largo, da dove prima ha mostrato ai suoi inseguitori il tablet e poi lo ha gettato fra i flutti.

L’inseguimento è proseguito da parte dei carabinieri che hanno raggiunto l’energumeno mentre, sempre continuando a inneggiare alla Madonna, stava salendo su una barca ormeggiata, e lo hanno arrestato in flagranza.


Condividi la notizia:
27 luglio, 2017

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR