--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Geotermia - Interviene il comitato Farnese, ambiente, salute e territorio

“Sabatini ha fatto una cosa buona e giusta…”

Condividi la notizia:

Latera - Centrale geotermica

Latera – Centrale geotermica

Geotermia - Coordinamento dei sindaci

Geotermia – Coordinamento dei sindaci

Geotermia - La mappa delle presunte ricadute sul territorio

Geotermia – La mappa delle presunte ricadute sul territorio

Farnese – Riceviamo e pubblichiamo – In merito all’articolo pubblicato ieri sul quotidiano on-line Tusciaweb, intitolato “Goffo tentativo, dare taglio politico a ben altre questioni”, il comitato “Farnese, ambiente, salute e territorio” intende intervenire.

Non è nostra abitudine occuparci di questioni politiche il nostro gruppo di lavoro nasce per contrastare la speculazione geotermica che si sta diffondendo a macchia d’olio in Alta Tuscia.

Collaboriamo a stretto contatto con le amministrazioni comunali coinvolte nella questione, con le autorità provinciali, regionali, e nazionali che ci rappresentano, ma mai e poi mai vorremmo schierarci con l’uno o con l’altro. Non ci interessa sponsorizzare alcun personaggio, né tantomeno cavalcare questo o quel cavallo.

Dinnanzi però a strane o subdole manovre, come quella che ha appena coinvolto il consigliere regionale di minoranza Daniele Sabatini, siamo costretti ad intervenire pubblicamente.

Sabatini è stato recentemente attaccato, attraverso un post apparso su Facebook (di un gruppo, sembrerebbe, vicino a Forza Italia), per aver firmato assieme ai colleghi di maggioranza Enrico Panunzi e Riccardo Valentini, un emendamento che, in attesa della redazione della carta idrogeologica regionale, vuol sospendere per sei mesi i procedimenti per il rilascio dei permessi di ricerca.

Che un rappresentante del territorio decida di mettere per un attimo da parte le guerre fredde di partito, in favore di una sana collaborazione che tuteli il territorio stesso, ci sembra cosa buona e giusta e quindi ringraziamo Sabatini, ma anche Valentini, Panunzi, i parlamentari Terrosi e Mazzoli, per il lavoro svolto fino ad oggi e per quello che li aspetta in futuro.

Il comitato, nel frattempo, continua e continuerà ad operare a fianco alle amministrazioni. A conferma del fatto che il problema geotermia riguarda l’intero viterbese, tanto a sinistra quanto a destra ricordiamo che il neonato ‘Coordinamento dei sindaci dell’Alta Tuscia contrari alla geotermia’ è composto da anime trasversali, da primi cittadini che si sono uniti per una causa comune, e che la stanno contrastando con ogni mezzo possibile nonostante le loro evidenti differenze di colori e vedute. Invitiamo pertanto chi si sente minacciato o chi vuol difendere la propria comunità ad entrare nel Coordinamento, sottolineando che il problema ha sì sede in Latera, ma le conseguenze di un’eventuale centrale geotermoelettrica ubicata in Alta Tuscia ricadrebbero in un raggio di almeno trenta chilometri.

La provincia tutta, perciò, è sotto assedio. E solo cooperando si possono ottenere buoni risultati. Quelli che forse, stando ai fatti, a qualcuno pare diano proprio fastidio.

Comitato Farnese, ambiente, salute e territorio


Condividi la notizia:
15 luglio, 2017

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR