--

--

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Provincia - Al voto il 17 settembre - Grandi manovre nelle coalizioni - Il Pd rischia di spaccarsi

Tre candidati per un posto da presidente

L'aula del consiglio provinciale

L’aula del consiglio provinciale

Viterbo – (g.f.) – Elezioni provinciali, tre aspiranti candidati per un posto da presidente.

A palazzo Gentili si vota il 17 settembre. In teoria c’è tempo, ma in pratica, dovendo presentare tutto entro il 27 agosto, mese per eccellenza dedicato più alle ferie che non alla compilazione di liste o alla scelta di candidati, entro la fine del mese, tutti i nodi dovranno essere arrivati al pettine e sciolti.

Per il dopo Mauro Mazzola il centrosinistra continua a essere diviso. Due i papabili. Il sindaco di Civita Castellana Gianluca Angelelli e il suo collega di Caprarola Eugenio Stelliferi.

Il primo sembrava averci ripensato, ma nelle ultime ore la sua candidatura ha ripreso quota. In mancanza di un’intesa e con il centrosinistra che si presenta diviso, due aspiranti alla conquista del (non proprio) prestigioso ruolo a via Saffi, potrebbero fare il gioco del centrodestra.

Ecco perché da quelle parti puntano a una candidatura unitaria, a differenza della volta scorsa.

Due i principali nomi in lizza. Intanto, Sergio Caci, reduce dalla riconferma a Montalto di Castro. Quindi, un ritorno. Fabio Bartolacci. Il primo cittadino di Tuscania due anni fa aveva partecipato alla competizione per spirito di squadra, ben sapendo che le possibilità di farcela erano scarse.

Stavolta, con più chance, potrebbe essere di nuovo della partita. Fin qui i due principali schieramenti.

L’effetto sorpresa, invece, potrebbe arrivare da Moderati e Riformisti. Il movimento chi appoggerà?

Alle ultime comunali sono stati battitori liberi, dal sostegno a Sergio Caci (centrodestra) a Montalto, alla corsa in solitaria a Tarquinia. Pur essendo per definizione vicino al centrosinistra, zona Popolare – Pd.

Spetta a loro ravvivare una competizione elettorale non proprio entusiasmante.

17 luglio, 2017

Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564