Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Elezioni provinciali - Il sindaco di Canepina alle 8 al seggio - Rimpatriata a via Saffi, si ritrovano politici e amministratori per la domenica di voto

Aldo Moneta batte tutti, è il primo a votare

di Giuseppe Ferlicca

Condividi la notizia:

Aldo Maria Moneta

Aldo Maria Moneta

Paolo Equitani e Pietro Nocchi

Paolo Equitani e Pietro Nocchi

Pietro Nocchi

Pietro Nocchi

Paolo Equitani e Pietro Nocchi

Paolo Equitani e Pietro Nocchi

Francesco Serra, Livio Treta e Stefano Bonori

Francesco Serra, Livio Treta e Stefano Bonori

Maurizio Palozzi e Giuseppe Taluzzi Peruzzi

Maurizio Palozzi e Giuseppe Taluzzi Peruzzi

Maria Rita De Alexandris e Filippo Rossi

Maria Rita De Alexandris e Filippo Rossi

Francesco Serra e Arduino Troili

Francesco Serra e Arduino Troili

Piero Camilli e Paolo Equitani

Piero Camilli e Paolo Equitani

Paolo Equitani

Paolo Equitani

Viterbo – Primo votante, Aldo Moneta. Elezioni provinciali, il sindaco di Canepina è stato il primo, stamani alle 8 a depositare le due schede nelle rispettive urne, dando il via alla giornata elettorale per il rinnovo di presidente e consiglio provinciale a via Saffi.

Fotocronaca: Tutti al voto

Alle 8 era già pronto, poi sono iniziati ad arrivare tutti gli altri. In mattinata affluenza alta.

Superata quota trecento a mezzogiorno. Su un totale di settecento votanti. Non ci sono rilevazioni ufficiali, ma la volta precedente attorno alla stessa ora, si erano espressi circa un centinaio d’aventi diritto in meno.

Sono elettori, sindaci e consiglieri comunali dei sessanta comuni nella Tuscia.

Un appuntamento di secondo livello che somiglia a una normale consultazione. Fuori palazzo Gentili, dove è allestito il seggio, capannelli con responsabili politici dei vari schieramenti.

Si parla, si scambiano quattro chiacchiere. Ma soprattutto si controlla chi viene a votare e chi no.

Tra i primi, Giulio Marini fa il suo ingresso sprint, in moto.

Già da prima delle 10, invece, Pietro Nocchi, candidato Pd e Mo.Ri., è su via Saffi. Verso le 10,30 vota. Poco dopo arriva il suo rivale Paolo Equitani. Stretta di mano di rito fra i due.

Sindaci e consiglieri s’incontrano e si salutano. Una rimpatriata domenicale. Arriva anche il primo cittadino di Grotte di Castro, Piero Camilli. Di fretta verso il seggio, poi, dopo il dovere, il piacere.

S’intrattiene a parlare nel capannello del centrodestra. Con incursioni anche dall’altra parte.

Giuseppe Talucci Peruzzi (FdI), invece, trema. Non per l’esito delle urne, ma per il freddo. Pantaloncini e ciabatte sono un po’ troppo per una domenica di metà settembre. Cambio d’abito. Poco dopo torna abbigliato in modo più consono a tempo ed età. Ormai comincia ad avere una certa.

Filippo Rossi e Maria Rita De Alexandris arrivano anche loro di buon mattino. Da bravi rappresentanti civici passano a una certa distanza dai colleghi politici. Qualche saluto e via.

Poi cercano Giacomo Barelli. L’ex assessore doveva offrire la colazione, purtroppo non c’è.

Per due che se ne vanno, molti altri restano. Canna, penna e calamaio. A spuntare chi ha votato e chi no. Ed eventualmente chiamare chi se ne dovesse essere dimenticato. La domenica è lunga e la batteria d’emergenza è nel taschino.

Giuseppe Ferlicca


Condividi la notizia:
17 settembre, 2017

Provinciali 2017 ... Gli articoli

  1. È il momento di Pietro Nocchi
  2. "Siamo stati determinanti per la vittoria"
  3. "Sapevamo di perdere, ma abbiamo rimesso insieme il centrodestra"
  4. "Primo obiettivo, la ricerca di fondi"
  5. Maurizio Palozzi e Pietro Mencarini i più votati
  6. "L'alleanza tra Pd e Moderati e Riformisti ha funzionato"
  7. "Una vittoria oltre le più rosee aspettative"
  8. "Il Pd c'è ed è forte"
  9. "Il nostro contributo determinante per la vittoria"
  10. "Nocchi saprà guidare la Provincia con forza e autorevolezza"
  11. Entrano Serra, Palozzi, Treta e Grancini
  12. Elezioni provinciali, ha votato l'87,2%
  13. Paolo Equitani o Pietro Nocchi, parola alle urne
  14. “Voteremo Equitani, contro le alchimie del centrosinistra fioroniano"
  15. "Il sindaco non mi vota di sicuro..."
  16. "Provinciali, Rifondazione comunista non partecipa al voto"
  17. I probabili eletti e le possibili sorprese
  18. "Le province spariscono, le poltrone rimangono"
  19. “La mia candidatura ha ricompattato la maggioranza”
  20. Caso Montefiascone, centrodestra ancora in fibrillazione
  21. "Voteremo Paolini, per il presidente libertà di coscienza"
  22. “Non ho stretto nessun accordo”
  23. "Voteremo Paolini consigliere ed Equitani presidente"
  24. "Tutti i sindaci sono in campo per vincere"
  25. "Se votassero i cittadini Equitani avrebbe già vinto"
  26. Pietro Nocchi contro Paolo Equitani
  27. La lista Centrodestra unito e civici
  28. Equitani candidato presidente, il centrodestra presenta la lista
  29. La lista Moderati e Riformisti
  30. La lista del Pd
  31. Paolini, Treta e Quattranni con Moderati e Riformisti
  32. Lista Pd consegnata, domenica bestiale per il centrodestra
  33. Lista Pd consegnata, domenica bestiale per il centrodestra
  34. Serra, Paolini e Grancini, siete stati nominati...
  35. "Su Pietro Nocchi tutto il Pd ha fatto quadrato"
  36. Sarà scontro Nocchi - Equitani
  37. Paolo Equitani candidato alla presidenza
  38. Un sindaco di centrodestra rappresentativo...
  39. Elezioni provinciali, Pietro Nocchi candidato presidente per il Pd
  40. Presidenza, nel centrodestra spunta il nome di Equitani
    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR