--

--

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Interviene il presidente Quadrani dopo l'incontro organizzato dal Partito democratico nel borgo

Amici di Bagnaia: “Il Pd si è dimenticato di noi e del nostro lavoro”

Aldo Quadrani

Aldo Quadrani

Viterbo – Riceviamo e pubblichiamo – Si è svolto ieri a Bagnaia il secondo incontro del Partito democratico con i cittadini del Comune di Viterbo.

Dopo una lettura dei comunicati stampa relativi a questo avvenimento, quale presidente dell’associazione Amici di Bagnaia-arte e storia mi sento in obbligo di fare alcune considerazioni su quanto pubblicato per dovere di cronaca e di verità.

Le numerose fotografie messe all’esterno della sala convegno hanno evidenziato i vari interventi svolti dalla amministrazione nel nostro Borgo, ebbene ad onore del vero molti sono stati possibili in gran parte grazie all’impegno economico e lavorativo dell’associazione Amici di Bagnaia che ha permesso il restauro rendendo fruibili e visitabili alcuni nostri monumenti.

Per questo motivo ci dispiace di non essere stati menzionati pubblicamente quando si è parlato di associazionismo prendendo soltanto come esempio sodalizi che, pur nella loro eccellenza, esauriscono le proprie attività nell’arco di un determinato evento.

L’associazione Amici di Bagnaia-arte e storia continuamente cerca di creare sinergie con le varie realtà presenti nel territorio, ad esempio con la facoltà di Beni Culturali dell’Università della Tuscia con la quale è stato possibile effettuare i restauri di Palazzo Gallo, sponsorizzati dalla Associazione.

Nella speranza che tali dimenticanze non siano altro che un refuso dell’articolista dobbiamo rilevare che se Bagnaia e in particolare il borgo antico si sta aprendo al turismo è dovuto all’attività dell’Associazione Amici di Bagnaia-arte e storia.

E chiudiamo con la speranza che l’apertura della Torre civica al pubblico, grazie ad un progetto di un nostro professionista associato ed approvato dalla Soprintendenza, possa presto vedere la luce, come da impegno dell’Amministrazione, che porterebbe così Bagnaia ad essere un vero museo a cielo aperto.

Aldo Quadrani
presidente Amici di Bagnaia-arte e storia

9 settembre, 2017

Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564