__

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Carabinieri - 49enne arrestato a Oriolo - Altre sei denunce nel weekend da parte dei militari della compagnia di Ronciglione

Doveva scontare un anno e quattro mesi per furto, preso

Carabinieri

Carabinieri

Oriolo Romano – Doveva scontare un anno e quattro mesi per furto, preso.

Durante il weekend appena trascorso sono continuati i servizi straordinari di controllo del territorio della compagnia di Ronciglione. Durante gli stessi sono state impegnate 15 pattuglie con 34 uomini e i risultati non sono tardati ad arrivare.

A Oriolo Romano i carabinieri della stazione hanno arrestato un 49enne di origini romane con molti precedenti penali, colpito da un ordine di esecuzione di una pena per furto aggravato per la quale doveva espiare un anno e quattro mesi di reclusione. L’uomo, dopo le formalità di rito, è stato portato nel carcere di Viterbo a disposizione dell’autorità giudiziaria del capoluogo.

A Sutri i militari della stazione hanno denunciato un 33enne del luogo per detenzione al fine di spaccio e coltivazione di sostanze stupefacenti. Durante una perquisizione personale i carabinieri hanno trovato 5 grammi di hashish e 5 grammi di marijuana. La successiva perquisizione domiciliare ha permesso di sequestrare altre due piante, in piena vegetazione e dell’altezza di circa due metri, di cannabis indica.

A Monte Romano le forze dell’ordine della stazione hanno denunciato un 44enne di Tarquinia per ricettazione. L’uomo, durante un controllo alla circolazione stradale sarebbe stato trovato in possesso di alcune monete di interesse archeologico e di un metal detector utilizzato probabilmente per segnalare il luogo dove effettuare lo scavo. Tutto il materiale è stato sottoposto a sequestro.

A Caprarola i carabinieri hanno denunciato un 42enne, di origini romene, con precedenti di polizia per ricettazione di un telefono cellulare rubato nel mese di agosto ai danni di un 17enne, sempre di Caprarola.

A Ronciglione i militari del nucleo operativo e radiomobile hanno denunciato per furto aggravato due fratelli, rispettivamente di 42 e 32 anni, gravati da numerosi precedenti penali. I due sono stati colti in flagranza mentre portavano via da un convento abbandonato delle tegole antiche. Il materiale è stato sequestrato e restituito all’attuale proprietario dello stabile.

A Blera, infine, i carabinieri hanno denunciato un 61enne anch’egli con precedenti di polizia, per minacce aggravata nei confronti di un 29enne. Le minacce sarebbero scaturite da dissidi familiari tra i due.

Nell’arco del weekend sono, inoltre, stati controllati 134 veicoli, identificate 278 persone elevate 18 contravvenzioni al codice della strada, ritirate due patenti e sottratti 34 punti.

18 settembre, 2017

Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564