--

--

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Politica - Il 16 e 17 settembre al campeggio Europing "Parliamone" - Organizzato dalla rivista Left Wing - Presente il presidente Pd Matteo Orfini

La generazione che non si demoralizza si ritrova a Tarquinia

Egidi, Paris, Piccini e Sanna

Egidi, Paris, Piccini e Sanna

Valentina Paris

Valentina Paris

Antea Sanna

Antea Sanna

Gianpaolo Piccini

Gianpaolo Piccini

Egidi, Paris, Piccini e Sanna

Egidi, Paris, Piccini e Sanna

Viterbo – (g.f.) – Per due giorni a Tarquinia la generazione che non si demoralizza. Nonostante la precarietà, lo sfruttamento, la burocrazia, l’invito è: “Parliamone”. Il 16 e il 17 settembre, la manifestazione nazionale di Left Wing, rivista che ruota attorno all’associazione nata nel 2003 e che raccoglie militanti ed elettori della sinistra.

L’iniziativa è a livello nazionale e porterà, oltre al presidente del Pd Matteo Orfini, sei giovani deputati Democratici, Magda Culotta, Chiara Gribaudo, Tonino Moscat, Valentina Paris, Giuditta Pini e Fausto Raciti. Al campeggio Europing, sei tavoli di dibattito. Non i soliti.

Gli organizzatori il tavolo provano a ribaltarlo. “Non chiediamo di venire, discutere d’argomenti specifici – spiega Valentina Paris – e alla fine, dibattito plenario e trarre le conclusioni. Vogliamo parlare e ascoltare.

Una generazione che non si demoralizza. Proviamo a essere incisivi. Siamo quelli cui è stato detto che avremmo avuto un futuro peggiore dei nostri genitori. Adesso siamo noi stessi genitori. Io e gli altri siamo entrati nella diciassettesima legislatura in Parlamento e ci siamo impegnati per dare speranza nel futuro.

Se riteniamo d’essere classe dirigente oggi e non dopodomani, è necessaria una rivisitazione pure di quello che ha significato fare politica a sinistra, rimettendo in discussione politiche rivelatesi inefficaci”.

Serve riavvicinare la gente e per farlo, va accorciata anche la distanza tra norme e i loro effetti.

“Quelli che arrivano al cittadino – osserva Paris – se per il bonus bebè per le lavoratrici, una volta approvato passano 13 mesi prima di vedere la circolare Inps, vuol dire che c’è un cortocircuito. E non si tratta d’un eccesso di burocrazia”.

L’idea è di parlare e ascoltare. Una bella responsabilità. Perché parlando, la generazione di quarantenni di problemi ne può tirare fuori parecchi.

E dopo avere parlato magari vorrà anche qualche risposta. Dopo una vita vissuta nel precariato e nell’incertezza.

Seppure nelle difficoltà, esperienze positive ce ne sono. Antea Sanna è blogger e architetto. “Ho studiato all’università a Roma – dice Sanna – e nel frattempo insegnavo danza. Ho aperto un blog, come valvola di sfogo agli studi e da passatempo è diventato un lavoro. È fra i cento più seguiti d’Italia”.

Mentre nella sua professione, tanti muri. Qualcuno, complicato da scavalcare. Nelle difficoltà le è andata bene, ma non sempre è così. Gli ostacoli appartengono in particolare a chi è meno qualificato. E fatica ad avere un ruolo, un impiego.

“Ascoltare è l’obiettivo – spiega il segretario provinciale Pd Andrea Egidi – sei deputati firmatati dell’appello, insieme a gruppi di ragazzi che si organizzano al momento. Non in modo rigido. Ma i deputati non prepareranno il compitino. Al contrario.

Ci si mette nelle condizioni per ascoltare. Vogliamo ragionare con la generazione vicina alla nostra”.

Non si risolve tutto con un in incontro, ma da qualche parte si deve cominciare. Presto o tardi che sia.

“Left Wing – spiega Gianpaolo Piccini – nasce come sito web, uno sfogatoio per delusi militanti di sinistra. Una discussione politica, se vogliamo un po’ di nicchia, che nel tempo ha preso forma, fino a diventare nel 2013 anche una rivista cartacea”.

Che oggi raccoglie l’appello del sei parlamentari del Pd.

12 settembre, 2017

Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564