--

--

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Realizzata da Marco Guglielmi per volontà del parroco don Massimiliano Blasi

Una medaglia speciale per il seicentenario della Madonna della Quercia

La medaglia per il centenario della Madonna della Quercia

La medaglia per il centenario della Madonna della Quercia

Viterbo – La medaglia commemorativa è stata realizzata per volontà del parroco don Massimiliano Blasi che ha incaricato Marco Guglielmi, “magister monetae” dell’antica zecca di Viterbo propone una specifica iconografia che nelle due facce della stessa, rammenta e suggella gli importanti e suggestivi significati riferenti alla basilica della Madonna della Quercia che corrono in questo anno 2017.

Al dritto, a rammentare l’importante seicentenario che ricorre proprio quest’anno, si trova la stilizzazione (sul tipo di quella dell’annullo filatelico correlato all’evento) della tegola con la Madonna e il bambino Gesù che il viterbese Battista Juzzante nel 1417 fece dipingere da mastro Monetto ancor prima di collocarla tra i rami della famosa Quercia, contornata dalla legenda: 1417. Madonna della Quercia. 2017

Al rovescio, invece campeggia il chiaro simbolismo tratto dalla stessa facciata della basilica, relativo alla processione di ringraziamento per la grazia ricevuta dalla sacra immagine votiva per la guarigione dalla pestilenza nel 1467 che sfociò nel Patto d’Amore che quest’anno compie il suo cinquecentocinquantenario e che verrà solennemente rinnovato tra la città di Viterbo e la Madonna della Quercia.

Campeggia al centro della medaglia sormontato dalla corona il grande albero di Quercia tra due leoni con vessillo papale a rammentare l’araldico simbolismo di Viterbo, tutto sormontato dalla legenda: 1467. Patto d’amore. 2017.

Le medaglie saranno tutte realizzate con l’antica tecnica di coniazione una per una e rifinite a mano, saranno battute in rame puro e, su richiesta, anche placcate in argento ed oro come pure integralmente nei metalli più preziosi.

9 settembre, 2017

Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564