--

--

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Sport - Atletica leggera - La decima edizione della manifestazione si è svolta tra le vie del centro storico di Civita Castellana

Trofeo dei Falisci, vincono Yahya Boudouma e Antonella Bellitto

Sport - Atletica leggera - Il trofeo dei Falisci

Sport – Atletica leggera – Il trofeo dei Falisci

Sport - Atletica leggera - Il trofeo dei Falisci

Sport – Atletica leggera – Il trofeo dei Falisci

Sport - Atletica leggera - Il trofeo dei Falisci

Sport – Atletica leggera – Il trofeo dei Falisci

Sport - Atletica leggera - Il trofeo dei Falisci

Sport – Atletica leggera – Il trofeo dei Falisci

Sport - Atletica leggera - Il trofeo dei Falisci

Sport – Atletica leggera – Il trofeo dei Falisci

Civita Castellana – Riceviamo e pubblichiamo – Decima edizione del trofeo dei Falisci organizzata dall’Asd Atletica Alto Lazio per questa manifestazione podistica che si è svolta a Civita Castellana e che doveva essere speciale.

E infatti, non ha tradito le attese, dove il tempo è stato protagonista, non tanto quello cronometrico che di solito è il punto di riferimento di ogni podista, ma quello meteorologico.

Fin dalle prime ore del mattino è iniziata a cadere una pioggia incessante e nel vedere i volti scuri degli organizzatori trapelava una evidente preoccupazione sulla possibilità di poter svolgere la gara, ma con il passare dei minuti erano i tanti atleti che arrivavano dai paesi limitrofi a dare sempre più coraggio e a far cambiare i propri pensieri, non si potevano di certo deludere le attese di chi proveniva addirittura da Abbadia San Salvatore e da Assisi.

Alle 10 la partenza, un serpentone colorato sfila per le vie del centro cittadino per poi risalire per la via Falerina fino ad imboccare via Terrano e qui la pioggia si abbatte con la massima intensità, le scarpe annegano nell’acqua che ha trasformato la strada in torrenti, ma nulla scoraggia gli atleti che ancora una volta evidenziano lo spirito di sacrificio e battagliero del runner, determinato e allenato sia fisicamente ma soprattutto mentalmente a superare ogni difficoltà.

La voglia di correre e concludere la gara prevale su tutto e infatti alla fine saranno ben 160 gli atleti giunti al traguardo, davvero tanti in questa giornata che rimarrà davvero indimenticabile nella memoria dei partecipanti, e non solo di chi ha corso.

Il primo ad arrivare sul traguardo, come nella precedente edizione è Yahya Boudouma (Sabina Marathon Club) con il tempo netto di 35‘, a seguire Alessio Biagioni (Asd Piano ma arriviamo) con 35’04’’ e sul terzo gradino del podio Giuseppe Cioccolini (At. Running) con 35’22’’.

Per le donne la prima ad arrivare al traguardo è Antonella Bellitto (Bolsena Forum Sport) con il tempo di 41’11’’, seconda classificata Marcela Municchi (Uisp Abbadia San Salvatore) con 42’, terza Giustina Menna (Atleticamente) con 42’50’’.

Primo della squadra locale dell’Alto Lazio si è classificato Guido Arsenti con il tempo di 35’58’’, che per la cronaca ha corso con una caviglia gonfia, mentre tra i civitonici è ancora una volta Stefano Martelletti, settimo assoluto a tagliare per primo il traguardo con un tempo di 36’58’’, da segnalare poi l’ottimo tempo di Renato Conti con 38’08’’, Oddo Ottavianelli 39’09’’ e a seguire tutti gli altri comunque con ottimi tempi.

Tra le donne, la prima civitonica con la squadra Alto Lazio ad arrivare al traguardo è Monica Santini con l’ottimo tempo di 48’10’’, a seguire l’altra civitonica Alssandra Anetrini con il tempo di 49’10’’.

E’ più che doveroso, ringraziare per il loro prezioso supporto, tutte le forze dell’ordine, i tanti runners che non hanno corso per servire i loro compagni, il comune di Civita Castellana rappresentato nella circostanza dall’assessore Antonio Remo Zezza che ha premiato i vincitori, ai giudici di gara, allo speaker, tutti rigorosamente bagnati dalla pioggia e soprattutto gli organizzatori dell’Alto Lazio che da settimane hanno sacrificato il loro tempo e speso tante energie per il positivo svolgimento della gara. L’appuntamento è alla prossima edizione e ci chiediamo, quale prova dovranno superare i nostri runners?

Atletica Alto Lazio

13 settembre, 2017

Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564