--

--

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Elezioni provinciali - Caso Montefiascone - L'assessore Notazio spiega l'intesa raggiunta visto che il sindaco corre per il centrosinistra ma in comune è sostenuto dal centrodestra

“Voteremo Paolini consigliere ed Equitani presidente”

di Giuseppe Ferlicca
Fabio Notazio

Fabio Notazio

Elezioni provinciali - Il post di Fabio Notazio

Elezioni provinciali – Il post di Fabio Notazio

Montefiascone - Il sindaco Massimo Paolini

Montefiascone – Il sindaco Massimo Paolini

Pietro Nocchi

Pietro Nocchi

Paolo Equitani

Paolo Equitani

Viterbo – “Tutti i sindaci della coalizione sono al lavoro per vincere”. Pietro Nocchi, candidato Pd alla presidenza della provincia, sostenuto anche da Moderati e Riformisti ne è certo. E dev’essere senz’altro così.

Chi si candida, poi tira acqua alla proprio mulino politico. E pure chi non ha il nome riportato in una delle due liste, si comporterà all’incirca allo stesso modo.

Siccome però, tutte le regole hanno un’eccezione, per i sindaci vale la stessa regola. E l’eccezione è Montefiascone.

Massimo Paolini è candidato con Moderati e Riformisti. “Anche lui è al lavoro per vincere”. Nocchi ne è certo. E sarà è così. Solo che sul colle falisco la situazione è un po’ più complicata.

Paolini è candidato con i Mo.Ri. in provincia, quindi con il centrosinistra. Che sostiene Nocchi. Ma il comune lo ha vinto con un’alleanza di centrodestra. E i suoi consiglieri di maggioranza cosa faranno? Voteranno lui come consigliere provinciale. Molto probabile.

Ma quale fra i due candidati presidenti sceglieranno? Nocchi, oppure Paolo Equitani, dell’altro fronte?

Il centrodestra non fa mistero d’aspettarsi qualche voto inaspettato da quelle parti. Non a torto.

Perché la linea che seguiranno da quelle parti sembra delineata. C’è un accordo. Descritto in un post su Facebook da Fabio Notazio. Assessore falisco.

“Il sindaco – spiega Notazio proprio rispondendo a chi solleva qualche dubbio rispetto al voto delle provinciali – rappresenta l’unità di tutta l’amministrazione e la sua candidatura in provincia va sostenuta per il bene della nostra città, al di là del suo orientamento politico”.

Fin qui gli intenti generali. Poi si va nel particolare: “L’accordo che i partiti ufficiali di centrodestra (Forza Italia, Fratelli d’Italia e Noi con Salvini) hanno stretto per queste elezioni di secondo livello sono ben chiare per Montefiascone.

Si voterà all’unanimità il candidato consigliere provinciale Massimo Paolini e il candidato presidente provinciale Paolo Equitani”.

Applicando la possibilità offerta da questo tipo d’elezione, di secondo livello. Ci sono due schede. Per il presidente e per il consiglio provinciale. Si tratta di due votazioni separate.

“Da amministratori di questa città – conclude Notazio – pensiamo al suo bene in qualunque forma, prima di qualsiasi gioco politico”.

Di conseguenza, un’ampia veduta per palazzo Gentili. Si vota il presidente di centrodestra, perché i consiglieri elettori sono di centrodestra, ma si dà la preferenza al candidato consigliere nello schieramento di centrosinistra. Perché i consiglieri elettori fanno parte della sua maggioranza.

Così, una volta tanto la botte sarà piena e la moglie ubriaca.

Giuseppe Ferlicca

7 settembre, 2017

Provinciali 2017 ... Gli articoli

  1. È il momento di Pietro Nocchi
  2. "Siamo stati determinanti per la vittoria"
  3. "Sapevamo di perdere, ma abbiamo rimesso insieme il centrodestra"
  4. "Primo obiettivo, la ricerca di fondi"
  5. Maurizio Palozzi e Pietro Mencarini i più votati
  6. "L'alleanza tra Pd e Moderati e Riformisti ha funzionato"
  7. "Una vittoria oltre le più rosee aspettative"
  8. "Il Pd c'è ed è forte"
  9. "Il nostro contributo determinante per la vittoria"
  10. "Nocchi saprà guidare la Provincia con forza e autorevolezza"
  11. Entrano Serra, Palozzi, Treta e Grancini
  12. Elezioni provinciali, ha votato l'87,2%
  13. Aldo Moneta batte tutti, è il primo a votare
  14. Paolo Equitani o Pietro Nocchi, parola alle urne
  15. “Voteremo Equitani, contro le alchimie del centrosinistra fioroniano"
  16. "Il sindaco non mi vota di sicuro..."
  17. "Provinciali, Rifondazione comunista non partecipa al voto"
  18. I probabili eletti e le possibili sorprese
  19. "Le province spariscono, le poltrone rimangono"
  20. “La mia candidatura ha ricompattato la maggioranza”
  21. Caso Montefiascone, centrodestra ancora in fibrillazione
  22. "Voteremo Paolini, per il presidente libertà di coscienza"
  23. “Non ho stretto nessun accordo”
  24. "Tutti i sindaci sono in campo per vincere"
  25. "Se votassero i cittadini Equitani avrebbe già vinto"
  26. Pietro Nocchi contro Paolo Equitani
  27. La lista Centrodestra unito e civici
  28. Equitani candidato presidente, il centrodestra presenta la lista
  29. La lista Moderati e Riformisti
  30. La lista del Pd
  31. Paolini, Treta e Quattranni con Moderati e Riformisti
  32. Lista Pd consegnata, domenica bestiale per il centrodestra
  33. Lista Pd consegnata, domenica bestiale per il centrodestra
  34. Serra, Paolini e Grancini, siete stati nominati...
  35. "Su Pietro Nocchi tutto il Pd ha fatto quadrato"
  36. Sarà scontro Nocchi - Equitani
  37. Paolo Equitani candidato alla presidenza
  38. Un sindaco di centrodestra rappresentativo...
  39. Elezioni provinciali, Pietro Nocchi candidato presidente per il Pd
  40. Presidenza, nel centrodestra spunta il nome di Equitani

Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564