Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Cultura - Andrea Baffo (Caffeina) parla della tre giorni a partire dal 6 ottobre per l'apertura del nuovo san Leonardo - Si lavora agli ultimi dettagli

“E’ la festa del teatro e di tutta la città”

Condividi la notizia:

Caffeina - Andrea Baffo

Caffeina – Andrea Baffo

 

Il teatro Caffeina - Work in progress

Il teatro Caffeina – Work in progress

Il teatro Caffeina - Work in progress

Il teatro Caffeina – Work in progress

 

Caffeina - Andrea Baffo e Filippo Rossi

Caffeina – Andrea Baffo e Filippo Rossi

Viterbo – Andrea Baffo: “E’ la festa del teatro e di tutta la città”. Sono settimane si dorme poco e si passano giornate intere a lavorare dentro il san Leonardo per ultimare i dettagli. Alle 17 di venerdì 6 ottobre si inaugura. Non un convenzionale taglio del nastro, ma una vera festa che durerà tre giorni. Sono attesi grandi nomi e ci saranno spettacoli. Non serviranno biglietti, gli eventi saranno gratis.

La prima a salire sul palco sarà Chiara Gamberale che, del teatro Caffeina, è anche la madrina. Poi si andrà avanti, fino a notte e poi ancora sabato e domenica.

Mesi fa la sfida di riaprire il teatro… ora la soddisfazione di poter dire di esserci riusciti.

“Nasce il teatro – dice Baffo – uno spazio che non esisteva e che, invece, funzionerà tutto l’anno.

Con nostra soddisfazione, adesso in città ce ne saranno due, perché c’è il teatro dell’Unione che noi di Caffeina ci auguriamo diventi attivo e costante prima possibile. Più offerta esiste e più si costruiscono opportunità, pubblico e affezione allo spettacolo dal vivo. Ben venga quindi ‘l’affollamento di proposte’.

Siamo a cavallo tra la fine di una sfida, che era quella dei lavori di ristrutturazione, e l’inizio di una scommessa che sarà quella di gestire un teatro privato in cui ci sono solo investimenti privati, in primis quelli della Fondazione, e capire se possa avere un futuro”.

Ci saranno tra gli altri Chiara Gamberale, David Riondino, Aldo Cazzullo, Gian Maria Ciervo, Fabrizio Bastianini, gli Hotel supramonte. Ma anche Riccardo Rossi, Claudio Strinati e Gianluigi Nuzzi. Ma non solo.

In programma concerti, musica, reading, presentazione di libri. “Il teatro – continua Baffo – è stato concepito non solo per assistere a spettacoli dal vivo, ma proprio per viverci dentro e trascorrerci il tempo. Sarà libreria, caffetteria e biblioteca. Un luogo per esporre quadri, insomma uno spazio polifunzionale che potrebbe cambiare le abitudini di una parte della città.

Immaginiamo una vita che non sia limitata alla tre giorni. Il teatro c’è e va riempito al meglio. Tutto l’anno”.

Nel weekend quidi saranno svelati il cartellone teatrale e altri progetti. “Grandi nomi e proposte del territorio di qualità. Con tante offerte legate alla tradizione Caffeina. Il teatro – conlude Baffo – sta prendendo forma per come ce lo siamo immaginati. E’ questa l’identità che abbiamo voluto dargli, l’effetto di una Caffeina tutto l’anno. Una festa del teatro e della città e con la città sul palcoscenico”.


Programma

Venerdì 6 ottobre

17.00 Inaugurazione del Teatro

18.00 Chiara Gamberale in
Qualcosa che nasce
La scrittrice incontra i suoi lettori

21.00 Aldo Cazzullo
presenta il libro
Metti via quel cellulare
Letture di Leonardo Conte e Pierluigi Gigante

22.00 Hotel Supramonte in
Omaggio a Fabrizio De André

23.00 Quattro risate con
Dani Bra in
SquiliBRAto

24.00 Quattro risate con
Salvatore Gisonna in
Siamo tutti stressati. La vita quotidiana e l’essere moderni oggi

Sabato 7 ottobre

12.30 Leonardo Conte e Pierluigi Gigante
MovieBox, un viaggio tra le vie del cinema
Alessandro Sax alla chitarra

15.45 Fabrizio Coniglio in
In ricordo di Ciaccio. Uomo e istituzioni

16.00 Chiara De Bonis in
Peggy, vita e avventure di Peggy Guggenheim

17.00 Eleonora Gaggero
presenta il libro
Se è con te, sempre

17.30 (galleria) Premiazione del contest #viraltradition
Primo contest di mobile photography dedicato alla città di Viterbo e alle sue meraviglie medievali (in collaborazione con la regione Lazio

18.00 Luciano Roffi in
Prima o poi l’amore arriva
di Stefano Benni

18.15 Gabriella Greison
Due donne ai raggi X
Monologo sulla vita di Marie Curie e Hedy Lamarr

19.00 (galleria) Luca Verdone presenta
Alberto il grande. Documentario su Alberto Sordi

19.45 Quattro risate con
Diego Cajelli e Alessio Tagliento in
Karma letale

20.20 Quattro risate con
Francesca Puglisi in
Ccà nisciuno è fisso – L’era della precarietà

20.40 Sandro De Palma e Luca Verdone in
I bemolli sono blu

21.00 Riccardo Rossi in
Le medicine di una volta e le medicine di oggi

21.20 Raffaello Fusaro in
Mio padre è morto partigiano di Roberto Lerici

21.30 FJF Big Band in
Teatro in jazz

22.20 Luciano Roffi in
Un tenebroso racconto sull’Inferno di Luciano Roffi

22.40 Maurizio Zammartino, Peppe Stefanelli, Bob Piermartire in
Profili Mediterranei. Sound latino senza inibizioni
Concerto per chitarra, percussioni e tromba

23.30 Quattro risate con
Luisanna Vespa in
Me3
Psicopatologie umane

00.00 Luciano Roffi in
Il corvo
di Edgar Allan Poe

Domenica 8 ottobre

11.00 Claudio Strinati

12.00 Orchestra Giovanile Ce.S. M.I. in
Da Mozart a Harry Potter. Musica dei giovani per i giovani

15.00 Gianluigi Nuzzi in
Quarto grado. I gialli d’Italia dalla parte delle vittime

16.00 Leonardo Conte e Pierluigi Gigante in
A Christmas Carol, letture verso il Teatro Incantato

17.00 Deborah Caprioglio in
“La celebre Mazurka di Schubert”
ovvero Erik Satie tra musica e teatro
Al piano Sandro De Palma

17.30 Gaetano Castelli in
Fantastico!
Da Canzonissima al Moulin Rouge, quando la scenografia diventa magia

18.30 Gianmaria Cervo in
Monologhi scelti

19.00 Simone Tempia presenta il libro
In viaggio con Lloyd
Sarà presente l’illustratore Gianluca Folì

20.45 Raffaello Fusaro in
Il teatro non serve a nulla
di Raffaello Fusaro

21.00 David Riondino legge
Madonna Filippa ovvero le avventure di una giovane signora pratese del 1350
Novella tratta dal Decameron di Giovanni Boccaccio
Sandro De Palma eseguirà al pianoforte:
Gagliarda di Vincenzo Galilei e Siciliana di Anonimo da “Antiche arie e danze per liuto”
trascrizione di Ottorino Respighi

22.00 Raffaello Fusaro in
Mi fa male il mondo
di Giorgio Gaber

22.30 Mario Incudine in
Mimì, quando Modugno non era Mister Volare
di Mario Incudine



Condividi la notizia:
5 ottobre, 2017

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR