--

--

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Tribunale - Piansano - Donna fermata dai carabinieri sotto processo

“Prima di notte questo coltello andrà a finire nella pancia di qualcuno…”

Viterbo - La procura

Viterbo – Il tribunale

Piansano – L’hanno trovata sotto casa, in strada, con un coltello addosso e intenta a urlare: “Prima di questa notte andrà a finire nella pancia di qualcuno”.

Una donna è finita a processo davanti al tribunale di Viterbo, dopo essere stata sorpresa dai carabinieri con un coltello addosso e mentre minacciava i passanti. L’episodio a Piansano, e risale al 13 maggio di due anni fa.

Il racconto, in aula, di un militare intervenuto. “Quel giorno siamo stati allertati dal sindaco di Piansano per una donna in strada intenta a minacciare i passanti con un coltello – ha raccontato al giudice Giacomo Autizi -. Arrivati sul posto, nei pressi della sua abitazione, abbiamo rinvenuto l’arma nella sua borsa. La donna si è giustificata lamentando di essere stata molestata e insultata il giorno precedente. Ripeteva: ‘Devono finirla di insultarmi, e prima di stanotte questo coltello andrà a finire nella pancia di qualcuno'”.

La donna sarebbe stata trovata dai carabinieri in un forte stato di agitazione. “Abbiamo chiesto l’intervento dei sanitari del 118 – spiega il militare -, ed è risultato che la donna era in cura per un disturbo della personalità”. Il giudice ha così disposto una perizia psichiatrica sull’imputata. L’incarico verrà affidato durante la prossima udienza, fissata per metà aprile.

15 ottobre, 2017

Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564