--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Cna - Si tratta del laboratorio Linfa di Luigi Cuppone (Orte) - Melaragni: “Bisogna dare una mano ai giovani”

“Cambiamenti”, è della Tuscia l’unica impresa finalista del Lazio

Condividi la notizia:

Luigia Melaragni e Luigi Cuppone

Luigia Melaragni e Luigi Cuppone

Viterbo – Riceviamo e pubblichiamo – Anche la seconda edizione del Premio Cambiamenti, organizzato dalla Cna nazionale per le imprese che operano da meno di tre anni con idee innovative, è riuscita a far emergere l’intelligenza, la creatività e la voglia di fare di quella che il segretario generale, Sergio Silvestrini, ha definito “la parte migliore del Paese”.

Più di 700 le imprese iscritte, 25 le finaliste. E tra queste, che stamane si sono sfidate davanti a una giuria composta da rappresentanti del mondo dell’imprenditoria, del giornalismo e della cultura (presidente Dario Di Vico, del quotidiano Il Corriere della Sera), c’è, unica del Lazio, un’impresa che opera nella Tuscia, a Orte: Laboratorio Linfa di Luigi Cuppone.

E proprio Cuppone è salito sul palco per presentare il proprio progetto. Laboratorio Linfa realizza sistemi d’arredo con legno recuperato da vecchi serramenti, mobili e imballaggi, che altrimenti sarebbe conferito in discarica.

“E’ obiettivo dell’impresa – ha spiegato – innescare circoli virtuosi sostenibili, partecipare allo sviluppo di un’economia circolare con il reintegro di materiali di scarto in nuove catene produttive”. Il processo artigianale dona maggiore valore al materiale: per Cuppone, “c’è bisogno di tornare a sporcarsi le mani”.

Sulla tutela delle risorse naturali, il Laboratorio promuove iniziative di sensibilizzazione anche attraverso workshop formativi.

E da domani, fino a domenica, l’impresa sarà presente, con alcune delle opere prodotte, alla Maker Faire, a Fiera di Roma, nello spazio allestito dalla Cna per valorizzare e far conoscere le piccole imprese italiane che, pur con storie diverse, hanno un fattore comune: sono portatrici di una proposta di cambiamento.

“L’evento di oggi – dichiara Luigia Melaragni, segretaria della Cna di Viterbo e Civitavecchia – ha rappresentato un’altra bella esperienza dopo quella vissuta, sempre con emozione, lo scorso anno, quando in finale è arrivata Hubstract – Made for art, impresa con sede a Viterbo. Se vogliamo guardare al futuro con speranza, è fondamentale dare una mano ai giovani, parlando con loro e sostenendone le idee”.

Cna Viterbo e Civitavecchia


Condividi la notizia:
30 novembre, 2017

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR