--
Caffeina-Stagione-Teatrale-580x60
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Consiglio comunale - Poi tutti a casa - Critico De Dominicis (M5s): "Vi dovete vergognare"

Due ore per approvare l’assestamento di bilancio

di Giuseppe Ferlicca
Marco Ciorba e Leonardo Michelini

Marco Ciorba e Leonardo Michelini

Viterbo - Consiglio comunale

Viterbo – Consiglio comunale

Viterbo - Consiglio comunale

Viterbo – Consiglio comunale

Viterbo – Due ore di consiglio comunale e l’assestamento di bilancio è approvato.

Si doveva iniziare alle 15,30, partenza alle 16,30, fine dei lavori alle 18,30.

Si poteva continuare, ma siccome a detta di Livio Treta (Oltre le mura) la seduta è stata piuttosto faticosa, la proposta è di sospendere i lavori.

Gianluca De Dominicis (M5s) non è d’accordo. Così pure Chiara Frontini (Viterbo 2020) e altri nell’opposizione. Ma ai voti, vince chi preferisce fare due passi per i primi acquisti di Natale. Seduta chiusa.

“Ci sono ottanta punti da approvare. Vi dovete vergognare”. De Dominicis è netto.

Si va a casa o dove ognuno gradisce, quello che conta è che il bilancio sia stato assestato.

Primo passo per i 550mila euro da destinare al manto sintetico al campo del Pilastro, o gli 80mila euro al museo civico, gli investimenti per i marciapiedi, i 168mila euro per le convenzioni.

Sugli impianti civici, dal momento che l’amministrazione vuole finanziare diversi impianti, la minoranza, partendo da Santucci, prova a spostare qualche soldo (ancora virtuale) pure ai campi del Barco e a Bagnaia. Rispettivamente 150mila e 100mila euro. Stavolta la variazione non passa.

Alla fine la variazione è approvata a maggioranza. “Ma i soldi non ci sono – obietta De Dominicis – voi ci sperate, ma non ci sono”.

Consigliere critico pure sul metodo di spendere i fondi, quando i soldi ci sono. “Come gli oltre centomila euro per Natale – ricorda De Dominicis – siccome Natale arriva sempre quando meno ce lo aspettiamo, si fa una variazione a fine novembre”.

Quasi una festa a sorpresa, come la chiusura largamente in anticipo del consiglio comunale. Che sorpresa.

Giuseppe Ferlicca

30 novembre, 2017

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR