--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Ambiente - I ricercatori dell'Unitus parte del progetto itinerante, nato per indagare i problemi legati alla convivenza tra fauna selvatica e uomo

Tappa viterbese per l’Universitaly Wolf Tour

Teverina-Buskers-560x60-sett-19

Condividi la notizia:

Un lupo

Un lupo

Viterbo – Il lupo e la convivenza con l’uomo. Un gruppo di ricercatori di dieci atenei italiani ha deciso di unire le forze per realizzare un progetto con lo scopo di indagare sui problemi legati alla convivenza tra fauna selvatica e uomo. Ma anche per sensibilizzare sul tema.

Universitaly Wolf Tour, questo il nome del progetto lanciato dall’Università di Teramo, toccherà 10 città per portare i propri risultati in alcune sedi accademiche nazionali.

Si parte da Teramo per proseguire con Torino, Udine, Pisa, Bologna, Firenze, Camerino, Perugia, Viterbo, Napoli, Reggio Calabria e L’Aquila.

“In queste sedi – ha spiegato Pia Lucidi, docente dell’ateneo di Teramo ‒ il gruppo di ricerca trasmetterà la propria esperienza e i risultati ottenuti nello studio dell’etologia del Canis lupus italicus, i problemi legati alla convivenza con l’uomo, divulgando al contempo gli studi che riguardano la cultura secolare e la resilienza della pastorizia abruzzese nei confronti di questo animale, insieme al percorso che la Regione Abruzzo ha costruito per il riconoscimento del valore culturale del mastino abruzzese”. L’Università della Tuscia, con alcuni ricercatori del dipartimento Dafne, fa parte del progetto e parteciperà ad alcune giornate divulgative.

Lo scopo? Creare una rete nazionale in grado di occuparsi di ricerca e divulgazione sul tema della conoscenza e del rispetto della fauna selvatica per una convivenza che può essere possibile, sostenibile e anche economicamente vantaggiosa.

Il tour è iniziato l’8 novembre 2017 con un convegno all’Università di Teramo. Il  23 novembre toccherà l’ateneo Viterbese, e più in particolare la sede di Rieti, per terminare, di nuovo in Abruzzo, a L’Aquila nel 2018.


Condividi la notizia:
12 novembre, 2017

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR