--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Il sindaco di Amatrice Sergio Pirozzi in corsa per la Pisana e avanza già una prima proposta: "Serve un Psr provincia per provincia"

“Mi candido alla presidenza della regione e chi ci vuole stare ci sta”

di Daniele Camilli

Condividi la notizia:

Sergio Pirozzi durante la presentazione del suo libro

Sergio Pirozzi durante la presentazione del suo libro

La presentazione del libro "La scossa dello scarpone"

La presentazione del libro “La scossa dello scarpone”

Sergio Pirozzi durante la presentazione del suo libro

Sergio Pirozzi durante la presentazione del suo libro

La presentazione del libro "La scossa dello scarpone"

La presentazione del libro “La scossa dello scarpone”

Sergio Pirozzi con il sindaco di Tuscania Fabio Bartolacci

Sergio Pirozzi con il sindaco di Tuscania Fabio Bartolacci

Viterbo – “Ho deciso di candidarmi alla presidenza della Regione Lazio con una lista civica. E l’ho deciso su spinta di tanti sindaci e tanti amici. Senza odio e col sorriso. Poi chi ci vuole stare ci sta”. Il sindaco di Amatrice Sergio Pirozzi annuncia “ufficialmente” a Viterbo la sua candidatura a governatore regionale contro, finora, l’attuale presidente Nicola Zingaretti (Pd) e Roberta Lombardi del Movimento 5 stelle. 

La lista si chiamerà “lista Pirozzi per lo scarpone”. Ad ascoltarlo in sala diversi esponenti del centro destra viterbese. Da Fratelli d’Italia a Forza Italia.

Il sindaco di Amatrice lancia anche una proposta, la prima da candidato a presidente. “Il programma di sviluppo rurale – ha detto – non deve essere più regionale, ma ogni provincia deve poter avere il proprio Psr perché esigenze e territori sono diversi gli uni dagli altri”. Non manca nemmeno qualche stoccatina agli avversari, per l’esattezza alla candidata dei 5 stelle. “La Lombardi dice che sono incoerente. Rispondo che non so nemmeno chi sia la Lombardi”. 

Che Pirozzi si fosse candidato si sapeva già nel pomeriggio quando aveva sciolto le ultime riserve durante la trasmissione Rai Settegiorni che andrà in onda sabato. Ma l’annuncio lo dà di persona a Viterbo, durante la presentazione del suo libro “La scossa dello scarpone. Anatomia di una passione sociale” (Armando editore) questa sera a Viterbo, alle Terme dei Papi. Una presentazione organizzata dall’associazione Viterbo Impresa e moderata dal giornalista Gianluca Campagna.

“Il marchio non me lo faccio mettere da nessuno – ha detto Pirozzi -. Sono un uomo libero che agisce con la propria testa, senza cavalcare la protesta ma cercando solo di dare soluzioni”. E le soluzioni per il sindaco di Amatrice vengono “dalla condivisione di idee, programmi e approcci”.

L’appello è rivolto a tutti. “Non nascondo però che sono uomo di centro destra – ha poi aggiunto – più di destra che di centro”, ha inoltre specificato. “Noi scendiamo in campo, e ce la metteremo tutta fin da subito, costruendo la nostra squadra, senza far litigare nessuno. Siamo abituati a giocare sulla terra, perché veniamo dalla terra”.

Daniele Camilli

 

 


Condividi la notizia:
10 novembre, 2017

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR