--

--

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Elezioni comunali - Filippo Rossi (Viva Viterbo) medita di ripresentarsi come 5 anni fa

“Mi sta venendo voglia di ricandidarmi a sindaco”

di Giuseppe Ferlicca
Filippo Rossi

Filippo Rossi

Filippo Rossi

Filippo Rossi

Filippo Rossi

Filippo Rossi

Filippo Rossi

Filippo Rossi

Viterbo – “Mi sta venendo masochistamente voglia di ricandidarmi a sindaco di Viterbo”. Filippo Rossi medita il ritorno?

Viva Viterbo sarà della partita alle prossime elezioni comunali. Una lista, magari anche un candidato sindaco, se non si dovesse trovare un’intesa. Non Rossi, sembrava l’intenzione, almeno fino a oggi.

Adesso il dubbio che si somma a dubbio. Quello sulla coalizione. Più probabile che sia il centrodestra, ma siamo appena in autunno e la primavera è lontana. Tutto è possibile e nel frattempo, il consigliere comunale medita sul da farsi.

“Mi sta venendo masochisticamente voglia di ricandidarmi a sindaco – dice Rossi – ma farò di tutto per cambiare idea e non farlo.

Ho solo una certezza: a questa città serve una rivoluzione culturale, oppure è destinata tragicamente al declino. Spero di trovare compagni di strada che capiscano questa verità”.

Se Rossi spera di trovarli, vuol dire che ancora non li ha incontrati? Più in là di questo preferisce non andare. Ma che ci sia fermento, lo si capisce anche dalla sua pagina Facebook, ritornata particolarmente attiva. “Poi arrivano quelli che ti consigliano di stare al posto tuo – scrive in un post domenicale Rossi – sappiatelo, io al posto mio non ci sono mai stato, perché il posto mio lo decido io”. A posto.

Questo non toglie che lo stesso ex presidente del consiglio qualche domanda se la ponga. “Vale la pena rinunciare a una vita privata per cercare di cambiare una città – scrive ancora Rossi sempre su Facebook – vale la pena lavorare 20 ore al giorno per sentirsi offendere ogni giorno da qualcuno?

Vale la pena avere crisi di pianto per la stanchezza? Vale la pena rischiare tutto quando si potrebbe rimanere comodamente sul divano di casa? Vale la pena non vivere per far vivere?”.

L’elenco dei vale la pena è lungo. “Vale la pena svegliarsi di notte con l’incubo delle cose non fatte? Vale la pena mettersi in ginocchio per chiedere aiuto a una città che alle volte sembra che non voglia cambiare?”.

Al momento una risposta definitiva sembra non esserci. Vale la pena aspettare.

“In questi anni ho vissuto tutta la mia passione politica nel cercare di trasformare Viterbo in una città degna d’essere vissuta, viva, allegra, attraente. Ci ho provato e continuo a provarci. Anche quando il cervello sembra scoppiare.

Vale la pena? La mia risposta è non lo so più se vale la pena.

A me ormai tiene in piedi non più la soddisfazione, non più il piacere personale, non certo la qualità della vita. Solo un bastardo spirito guerriero che mi dice da dentro che non si può mollare. Che mollare è da codardi”.

Giuseppe Ferlicca

13 novembre, 2017

13 Comments »

Leave a comment

CAPTCHA
Reload the CAPTCHA codeSpeak the CAPTCHA code
 

  1. 13 novembre 2017 alle 18:52 | - > RICHPAK commenta:

    Qualcuno prema il pulsante dell’ autodistruzione prima che sia troppo tardi!

  2. 13 novembre 2017 alle 18:04 | - > MarcoM commenta:

    Giustamente vuole cambiare la città chi non è mai stato in maggioran…ah no!

  3. 13 novembre 2017 alle 16:29 | - > ANDREA commenta:

    Gira voce che con quei due spiccetti che te sei guadagnato con caffeina ti sei comprato casa a Berlino. Qui lo dico e qui lo nego ma, se fosse vero non ti ci puoi trasferire?
    Alla faccia dell’associazione culturale.
    https://it.wikipedia.org/wiki/Associazionismo_culturale
    Ma mica c’havete colpa voi……

  4. 13 novembre 2017 alle 13:52 | - > cavallo commenta:

    SENZA VERGOGNA!! SENZA PUDORE!! PER IL BENE DELLA CITTA’ DOVRESTI TRASFERIRTI A QUALCHE MIGLIAIO DI KM DA VITERBO.

  5. Tu per il bene di Viterbo é bene che te ne stai a casa. É più conveniente per la destra e la sinistra che non ti candidi nemmeno come consigliere comunale. La politica non é per te, pensa a Caffeina, almeno quella ti riesce bene.

  6. Tu per il bene di Viterbo é bene che ne stai a casa

  7. 13 novembre 2017 alle 12:31 | - > Serena commenta:

    SCUSI Ci è sfuggito cosa ha fatto per la città???Masochisti saranno chi voterà ancora questa coalizione

  8. 13 novembre 2017 alle 11:05 | - > alessandro commenta:

    A sto punto fate ferlicca come sindaco

  9. 13 novembre 2017 alle 10:58 | - > Guido Scapigliati commenta:

    Ah si, costituzionalmente, fino a esibizione di prova contraria, questo è possibile. Però anche no: VITERBO ringrazia ! Perché non prova con Teina a Orvieto ? Poi magari si candida pure a sindaco: a Orvieto però. Sentiti ringraziamenti.

  10. 13 novembre 2017 alle 10:42 | - > Tuculca commenta:

    No. Non ne vale la pena. Continua a fare Caffeina e le altre cose che sai fare bene e smettila di fare il politico che ti viene malissimo. Ne guadagnerebbe la città.

  11. 13 novembre 2017 alle 08:03 | - > giulio commenta:

    Fattela passà…

  12. 13 novembre 2017 alle 06:30 | - > Pascal91 commenta:

    Cos’è, una minaccia?

RSS feed for comments on this post.

Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564