Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--

--

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Cronaca - L'artista, interprete della canzone romana, aveva 79 anni e da tempo era malato

Addio a Lando Fiorini

Lando Fiorini

Lando Fiorini

Lando Fiorini

Lando Fiorini

Roma – E’ morto Lando Fiorini.

Si è spento ieri sera a Roma il cantante Lando Fiorini. Aveva 79 anni e da tempo era malato. Era stato interprete di tutti i grandi classici della tradizione romana che aveva portato in tv, dove aveva partecipato a tanti varietà, e a teatro, protagonista di numerosi musical.

Romano de’ Roma” aveva aperto il Puff, uno dei cabaret storici della capitale e fra i più conosciuti d’Italia.

Lando Fiorini, il cui vero nome era Leopoldo, era nato a Roma, a Trastevere, nel 1938. Fu affidato dai genitori a una famiglia di Modena. Trascorse l’infanzia a Disvetro di Cavezzo prima di ritornare nella capitale. Fece piccoli lavori come barbiere, riparatore di biciclette, facchino ai Mercati Generali. Ed è proprio tra i capannoni dell’Ostiense che il giovane Lando scoprì la sua vocazione.

Gli anni ’60 lo fecero conoscere al grande pubblico con la sua prima apparizione al Cantagiro, poi il teatro con Garinei e Giovannini (‘Rugantino’), la radio, la tv (‘Il paroliere questo sconosciuto’, ‘Canzonissima’ e più tardi ‘Ciao, torno subito’ e ‘Come quando fuori piove’), e il cinema dove compare in Storia di fifa e di coltello – Er seguito der più con Franco Franchi e Ciccio Ingrassia (la parodia di Er più – Storia d’amore e di coltello di e con Adriano Celentano).

Comincia a sfornare un album all’anno, Roma mia nel ’63, Passeggiate romane nel ’65, Roma sei sempre tu nel ’66. Partecipa a Canzonissima e Un disco per l’estate e al cinema , 1972, non propriamente il meglio del cinema italiano dell’epoca.

Continuerà a produrre anche per tutti gli anni Novanta e continueranno uscire dischi ancora fino al 2010.

Da tempo Fiorini combatteva contro la malattia, ma nonostante ciò ha inseguito il suo sogno costruito su un rapporto privilegiato e ravvicinato con lo spettatore nel cuore di un quartiere, Trastevere, che aveva abbandonato bambino e nel quale era ritornato.

Un artista “dal core grosso”: così lo saluta con un tweet il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti.

10 dicembre, 2017

Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564