Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--

--

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Canino - Insorge l'opposizione

“Inaugurazione con Zingaretti, cittadini e minoranza esclusi”

La vecchia sede del comune di Canino

La vecchia sede del comune di Canino

Canino – Riceviamo e pubblichiamo – Una campagna elettorale infinita, quella che il sindaco Lina Novelli, porta avanti dal 2015 e che ha veramente ormai stancato. Mercoledì l’inaugurazione del teatro e dell’asilo nido, alla presenza del presidente di Regione Zingaretti e del consigliere Panunzi, è stato un’ottima vetrina per l’esponente convinta del Pd, peccato che la cittadinanza non sia stata avvisata dell’inaugurazione, come del resto noi della minoranza. Un invito che ci sembrava doveroso anche sotto il profilo personale, visto che in non siamo in guerra e che in particolare l’asilo nido è un’opera realizzata, organizzata e arredata sotto la nostra amministrazione.

Un’inaugurazione fatta alle 10.30 di un comunissimo giorno feriale in cui i cittadini, coloro che con il loro voto le hanno dato fiducia, lavorano e non possono essere presenti all’ inaugurazione di un teatro, che da decine di anni è in via di ristrutturazione e che doveva essere restituito forse in altro modo alla cittadinanza. Il sindaco deve fare gli interessi della comunità dalla quale è stata eletto, non della rappresentanza politica, questo significherebbe essere il sindaco di tutti. Un manifesto insignificante in cui si annuncia una visita del presidente, omettendo le inaugurazioni previste e in seguito pubblicizzate sulla stampa, che hanno quindi colto tutti di sorpresa.

Del resto è la stessa linea politica che il nostro primo cittadino sta portando avanti da tempo, una linea mancante di trasparenza e democrazia, considerando che da 8 mesi a questa parte all’ordine del giorno del consiglio comunale vi sono inserite solo voci di bilancio così che a noi dell’opposizione non sia quindi data la possibilità di fare interrogazioni o altro. La stessa trasparenza con cui la Novelli ha negato ai consiglieri e alla stampa l’autorizzazione a registrare i consigli comunali, in un’epoca in cui la diretta streaming di quanto avviene in aula consigliare è ormai all’ordine del giorno.

La campagna elettorale e le vetrine sono finite da tempo, sarebbe ora di ritirare su le sorti del paese, che sta morendo sotto gli occhi di tutti, a differenza di quanto scritto dal sindaco nei comunicati stampa da lei stessa redatti e inviati alla stampa locale.

Alleati per Canino

7 dicembre, 2017

Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564