Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--

--

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Provincia - Appuntamento alle 4,30 dell'8 dicembre

“La sveglia” saluta Gallese alle prime ore dell’alba

Una veduta di Gallese

Una veduta di Gallese

Gallese – Riceviamo e pubblichiamo – “La sveglia” dell’8 dicembre, per Gallese e i gallesini, è uno dei brani della tradizione popolare locale che fa da “colonna sonora” alla comunità. Per la banda e i musicanti rappresenta, per di più, l’orgoglio e la consapevolezza di essere non solo i custodi di questa antica tradizione ma anche, e soprattutto, coloro a cui essa è stata affidata da chi li ha preceduti, con il compito, oneroso ma esaltante, di trasmetterla a loro volta alle future generazioni.

Il brano, che si presenta nella forma tipica di una marcetta, non è scritto e si tramanda insegnandolo mentre si suona e, chi la apprende, la impara “ad orecchio”, nella maniera classica della trasmissione delle tradizioni popolari.

C’è però un rigore perseverante nell’esecuzione e nel rispetto della pur semplice melodia che da sempre ne impedisce la pur minima variazione. Lo stesso grande rispetto che tutti i musicanti dimostrano quando, con grande pudore, non accettano di eseguire “La sveglia” in momenti diversi dell’anno, quasi come se questo semplice motivo, suonato al di fuori di quell’atmosfera particolare, perda di valore e di importanza.

Naturalmente anche l’ora in cui si esegue la sveglia, l’alba, il momento in cui si passa dal dubbio e la paura della notte, alla certezza e la sicurezza del giorno, contribuisce ad aumentare il fascino e la bellezza dell’evento e, nonostante il freddo e la stanchezza, emergono la gioia e l’entusiasmo, di chi esegue e di chi ascolta.

Emerge così un altro un aspetto importante di quello che ormai potremmo definire il “rito della Sveglia”, cioè quello che vede sulla scena i due protagonisti principali: da un lato i musicanti e dall’altro chi ascolta, assonnato ma contento, accende le luci di casa e si affaccia alla finestra, magari dopo aver svegliato i bambini che stralunati iniziano così la loro partecipazione alla “sfilata”.

Anche loro, i gallesini, sono i grandi protagonisti della sveglia: banda e popolazione di Gallese si ritrovano insieme ogni anno a innovare questo scambio di passione e di reciproco affetto. Non ci potrebbe essere la sveglia se uno dei due mancasse.

E come spesso accade il caso e gli eventi storici hanno in qualche modo contribuito a rendere ancora più forte questo legame: la Banda di Gallese terminò la propria attività nel 1954 e l’ultimo servizio musicale fu per la Festa dell’Immacolata, quindi terminò proprio con “La sveglia”. Ma in tutti gli anni che trascorsero fino alla ricostituzione dell’attuale Banda, nel 1977, la tradizione rimase comunque salda, poiché tutti i “vecchi Musicanti” non tralasciarono mai di ritrovarsi per rinnovare quest’evento. E, quasi come a suggellare un vero passaggio di testimone tra vecchia e nuova Banda, il nuovo corpo musicale fece la sua prima uscita, non ancora ufficiale (quasi una sorta di prova generale), proprio la mattina dell’8 dicembre 1976.

E dopo le fatiche della “sveglia” l’ambito premio: le splendide colazioni che la priora e le festarole preparano ai musicanti, ma, è soprattutto, far parte, ufficialmente, della Banda, della sua lunga e bicentenaria tradizione di cui l’emblema più chiaro e effervescente è certamente “La sveglia” dell’8 dicembre.

Per questo la banda musicale “Città di Gallese” continua, con successo, ad affiancare alla sua azione per lo sviluppo della conoscenza e all’esecuzione della musica anche quella per la tutela e diffusione del patrimonio musicale popolare. Quindi appuntamento alle 4,30 del mattino a Gallese per il prossimo 8 dicembre e buona musica a tutti.

Associazione musicale “Marco Spoletini” di Gallese

7 dicembre, 2017

Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564