- Viterbo News – Viterbo Notizie – Tusciaweb – Tuscia News – Newspaper online Viterbo – Quotidiano on line – Italia Notizie – Roma Notizie – Milano Notizie – Tuscia web - http://www.tusciaweb.eu -

“La verità verrà accertata solo nelle sedi giudiziarie…”

Condividi la notizia:
  • Tweet [1]
  • [2]
  • [3]

Viterbo - Delitto di santa Lucia - I Vigili del fuoco sul posto [4]

Viterbo – Delitto di santa Lucia – I Vigili del fuoco sul posto

Viterbo - Delitto di via Santa Lucia [5]

Viterbo – Delitto di via Santa Lucia

Viterbo - Delitto di via Santa Lucia - Luciano, il figlio dei coniugi Fieno [6]

Viterbo – Delitto di via Santa Lucia – Luciano, il figlio dei coniugi Fieno

Viterbo – Riceviamo e pubblichiamo – Intervengo, in qualità di legale dei signori Luciano e Anna Rita Fieno, al fine di chiedere il silenzio stampa sul dramma familiare che li ha colpiti per la perdita dei genitori, Gianfranco e Rosa.

I miei assistiti ringraziano della vicinanza e dell’affetto che hanno ricevuto in questo momento di profondo dolore e confidano pienamente nella professionalità degli investigatori per l’accertamento dei fatti.

Invocando il massimo rispetto della loro privacy e riservatezza, esprimono forte contrarietà alle notizie pubblicate finora, ribadendo con fermezza agli organi di informazione la richiesta di sensibilità e delicatezza verso tutti i soggetti coinvolti, affinché la verità dei fatti possa essere accertata nell’unica sede che le è propria, cioè quella giudiziaria.

Avvocatessa Daniela Fieno


Ovviamente, in un caso come questo di ipotetico duplice omicidio, in questi giorni abbiamo usato la massima cautela e circospezione.

Ma nei paesi in cui vige lo stato di diritto la libertà di stampa è a fondamento non solo della democrazia ma anche dei diritti dei singoli. E quindi anche dei familiari dei coniugi Fieno, trovati morti in circostanze così drammatiche.

Il diritto di cronaca è sancito dall’articolo 21 della costituzione. Ora, in questo caso, è indubbio il diritto/dovere di cronaca. Visto il certo interesse pubblico e degli stessi familiari a fare chiarezza su un caso con risvolti sociali evidentissimi.

Non bastasse la costituzione e la questione in punta di diritto, va detto che in tutto il mondo libero fatti simili vengono seguiti e sviscerati dai media.

Non comprendiamo quindi, pur cercando di evitare qualsiasi forma di polemica, il senso della nota.

Non comprendiamo nell’interesse di chi si debba attuare il “silenzio stampa”. Certamente non delle vittime di un atto di tale efferatezza.

Non comprendiamo, e lo diciamo con chiarezza, perché si chieda a nome dei parenti una cosa talmente assurda. Per altro mai verificatasi in nessun tempo e in nessuna nazione. Se non in alcuni casi negli stati totalitari.

Va ricordato poi che tutta la vicenda verrà vagliata in sede di processo. E i processi, non a caso e a garanzia di tutti, sono pubblici. E devono essere pubblici. E quindi non si comprende di cosa si stia parlando.

Ultima cosa, che ricordiamo solo perché tirati in ballo senza nessun motivo razionale e di diritto: sono stati gli stessi parenti a fare dichiarazioni alla stampa. 

In particolare Luciano Fieno ha rilasciato un’intervista al Messaggero. In cui si dichiarava tra l’altro: “Questa mattina ci è toccato il riconoscimento dei corpi: per noi è la giornata più sconvolgente della tragedia che ci ha travolti”. E riferendosi al fratello Ermanno: “Spero di non incontrarlo mai più in vita mia. Consideri che avevamo interrotto i rapporti da anni”. 

E ancora commentando i motivi della tragedia: “Sono varie le vicissitudini. Certo, non ci saremmo mai aspettati nulla del genere, altrimenti saremmo intervenuti prima”.

E quindi di cosa si sta parlando?

E perfino la nota/comunicato stampa di inviataci, paradossalmente, non fa che andare nel senso contrario al suo dichiarato scopo.

Con palese eterogenesi dei fini.

Quello che possiamo continuare a garantire non è il “silenzio stampa” ma la sobrietà nel trattare la vicenda.Proprio come abbiamo fatto nei giorni passati.

Carlo Galeotti 


Condividi la notizia:
  • Tweet [1]
  • [2]
  • [3]
  • Tweet [1]
  • [2]
  • [3]