Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--

--

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Roma - Forza nuova: "È stato solo il 'primo attacco'"

Raid fascista contro Repubblica

Raid fascista contro la Repubblica

Raid fascista contro la Repubblica

Roma – Raid fascista sotto la sede di Repubblica a Roma con lancio di fumogeni contro i dipendenti della testata giornalistica che protestavano per quanto stava accadendo. A volto coperto, con la bandiera di Forza Nuova, gruppo politico di estrema destra, e un cartello con su scritto “Boicotta Repubblica e L’Espresso”.

Qualche minuto dopo i fatti è arrivata anche la rivendicazione di Forza nuova Roma su Facebook: “Torce accese per ‘illuminare’ la verità contro le menzogne dei pennivendoli di regime e maschere sul volto. Ci siamo presentati così perché oggi rappresentiamo ogni italiano tradito da chi con la penna favorisce Ius soli, invasione e sostituzione etnica”.

La Digos, che sta indagando sull’accaduto, ha successivamente fermato un militante di Forza Nuova. Il 34enne è stato poi denunciato per manifestazione non preavvisata, travisamento, violenza privata e accensione di artifizi pirotecnici in luogo aperto al pubblico.

“Il dilagare di intolleranza, odio, xenofobia e fascismo – sta scritto in un comunicato stampa diffuso dal comitato di redazione del giornale diretto da Mario Calabresi – che Repubblica sta puntualmente documentando con grande attenzione da settimane” ha raggiunto “una soglia di grande preoccupazione”. Ma “il nostro giornale non si fa intimidire da queste minacce, fatte utilizzando un linguaggio fascista e paramafioso, e non smetterà di informare i lettori su Forza nuova, così come su ogni altro partito politico italiano”.

Repubblica sta portando avanti da settimane un lavoro di informazione proprio sul diffondersi di episodi di fascismo e intolleranza in tutta Italia culminata con la recente irruzione di skinhead nella sede di una ong pro-migranti a Como.

Nella rivendicazione Forza Nuova ha annunciato anche che è solo l’inizio: “Oggi è stato solo il ‘primo attacco’ contro chi diffonde il verbo immigrazionista, serve gli interessi di Ong, coop e mafie varie. Da oggi inizia il boicottaggio sistematico e militante contro chi diffonde la sostituzione etnica e l’invasione”.

“Questi infami – aggiunge Forza Nuova – sappiano che non gli daremo tregua, li contesteremo ovunque. Boicotta De Benedetti, il Gruppo L’Espresso, La Repubblica, combatti il sistema”.

“È il primo atto di una guerra politica contro il gruppo Espresso e contro il Pd – ha infine dichiarato all’Ansa il leader di Forza Nuova Roberto Fiore – Stanno portando avanti un’opera di mistificazione e di criminalizzazione che vuole mettere fuori gioco Forza Nuova”.


Un atto gravissimo quello che ha visto come bersaglio il quotidiano Repubblica. Un atto che fa venire in mente raid di altri tempi, quando i giornali liberi venivano presi d’assalto e incendiati.

A tutti i giornalisti di Repubblica e al suo direttore Mario Calabresi la solidarietà di Tusciaweb

Carlo Galeotti
direttore di Tusciaweb

6 dicembre, 2017

Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564