Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--

--

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Tribunale - Scambio di saluti e tanti pacchi regalo al pm titolare di alcune delle più importanti inchieste dell'ultimo decennio

Il sostituto procuratore Fabrizio Tucci trasferito nella capitale

Tribunale - Festa per il pm Fabrizio Tucci

Tribunale – Festa per il pm Fabrizio Tucci

Tribunale - Festa per il pm Fabrizio Tucci

Tribunale – Festa per il pm Fabrizio Tucci

Tribunale - Festa per il pm Fabrizio Tucci

Tribunale – Festa per il pm Fabrizio Tucci

Tribunale - Festa per il pm Fabrizio Tucci

Tribunale – Festa per il pm Fabrizio Tucci

Viterbo – Festa in tribunale per il sostituto procuratore Fabrizio Tucci. Il pm, titolare di alcune delle più importanti inchiesta dell’ultimo decennio della procura della repubblica di Viterbo, lascia il palazzo di giustizia del Riello per la capitale, dove prenderà servizio da metà dicembre.

E così oggi, alla vigilia del ponte dell’Immacolata, colleghi, collaboratori e personale hanno affollato l’aula di corte d’assise, la più grande del palazzo di giustizia, per l’immancabile scambio di saluti. Al pm pacchi regalo e gli auguri di tutti per il nuovo incarico.

Pochi giorni fa, assieme al sostituto Stefano D’Arma, l’ultima discussione importante, quella del maxiprocesso Asl, conclusa con la richiesta delle pene, per la più grande inchiesta sulla corruzione nella sanità pubblica e privata del Viterbese.

Sua e di D’Arma anche la maxinchiesta Genio e sregolatezza, che ha proseguito il filone, partito nel 2008-2009 da Dazio, dello scambio di mazzette tra imprenditori, funzionari pubblici e pubblici amministratori per sveltire pratiche e ottenere facili autorizzazioni.

Da Dazio alle due inchieste Miniera d’oro uno e Miniera d’oro due, nella Teverina, a Vox populi, ad Acquapendente, alle indagini sulle discariche e sugli appalti dei servizi di raccolta dei rifiuti in tutta la provincia, all’inchiesta Led che ha scosso il mondo della politica a Civita Castellana, non c’è nulla che non sia stato passato al vaglio del pm Fabrizio Tucci, che adesso, dopo quasi dieci anni di lavoro ininterrotto, proseguirà il suo lavoro di magistrato nella capitale. 

7 dicembre, 2017

Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564