--

--

Caffeina-Stagione-Teatrale-580x60
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Regione - Lo annuncia l'assessore del Lazio Carlo Hausmann

“Agricoltura, a Viterbo oltre 3 milioni per gli allevatori”

Caffeina-Tutankhamon-9-11-18-560x80-ok

 

Carlo Hausmann

Carlo Hausmann

Viterbo – Riceviamo e pubblichiamo – E’ chiusa la graduatoria dei beneficiari della misura 14 del Programma di sviluppo rurale 2014-2020, destinata al benessere animale, che porterà agli allevatori delle cinque province del Lazio 14.656.702 euro per la promozione di sistemi di allevamento più attenti e rispettosi della vita degli animali, tutelando al contempo l’ambiente.

“E’ davvero positivo – dichiara l’assessore all’Agricoltura, Caccia e Pesca della Regione Lazio, Carlo Hausmann – aver riscontrato una grandissima partecipazione, da parte del territorio, a una misura che premia gli allevatori che si impegnano a superare le norme minime vigenti in tema di benessere animale e che, per farlo, sostengono costi aggiuntivi e mancati redditi. E’ un forte segnale che avrà ripercussioni sicuramente positive sul nostro sistema zootecnico, strategico per l’economia regionale. Più di 14 milioni di euro andranno a finanziare 797 progetti: 59 nella provincia di Frosinone per un totale di 871.802,25 euro; 118 nella provincia di Latina per un totale di 3.844.139,30; 174 nella provincia di Rieti per un totale di 1.840.850, 75; 234 nella provincia di Roma per un totale di 5.034.994,50; 212 nella provincia di Viterbo per un totale di 3.064.915, 25”.

La graduatoria è consultabile nella determinazione G00105 dell’8 gennaio 2018 sul portale regionale.

11 gennaio, 2018

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR