--

--

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Bilanci di fine anno 2017 - Economia - Intervista al presidente della camera di commercio Domenico Merlani sul trend nella Tuscia e l'azione dell'ente per le aziende

“Cresce l’export e il numero delle imprese”

di Paola Pierdomenico

Caffeina-Tutankhamon-9-11-18-560x80-ok

Domenico Merlani

Domenico Merlani

Viterbo - Domenico Merlani

Viterbo – Domenico Merlani

Domenico Merlani

Domenico Merlani

Viterbo – “Export a +4,1% e comparto della ceramica a +6,1%”. Domenico Merlani, presidente della Camera di commercio, sciorina i dati sull’economia della Tuscia nell’anno che si è appena concluso. Auspica un consolidamento della ripresa anche per il futuro e giudica fondamentale l’esito delle elezioni per riuscire a governare il paese e aumentare le certezze.

Come è stato l’andamento dell’economia del nostro territorio nel 2017?
“Abbiamo avuto – dice Merlani – un anno in cui il numero delle imprese presso la camera di commercio è cresciuto di uno 0,40%. Un dato non importantissimo, ma comunque non negativo. Raggiungiamo quasi le 38mila imprese.

I settori che registrano il segno più sono il comparto agricolo, che sicuramente anche grazie ai fondi europei è in crescita, e poi tutti i servizi legati al turismo con un +30%.

Sono invece più in sofferenza le attività manifatturiere in generale con un -0,6% e le costruzioni con un – 1,5%”.

Sull’export, invece?
“Al terzo trimestre 2017, rispetto all’anno precedente, segna un +4,1% e si conferma uno dei settori che mantengono il dato positivo.

Notevole, in questo ambito, è sempre il comparto agricolo che dà un +19% dei prodotti e quello ceramico, che non è da sottovalutare e che registra un +6,1%. In questo ambito, il settore dell’industria della ceramica sta consolidando i segnali di ripresa che avevamo già previsto. Per l’export, quindi, i mercati principali rimangono l’Europa che è quello più vicino e più comodo e che permette alle piccole e medie imprese di raggiungere una piazza facile”.

Quali azioni ha messo in campo la camera di commerco a sostegno delle imprese?
“Il 2017 è stato dedicato all’attuazione della riforma entrata in vigore a fine 2016, quindi l’ente è stato molto impegnato sul discorso delle tre funzioni principali del provvedimento e cioè la digitalizzazione delle imprese, l’alternanza scuola-lavoro, che è un’altra delle funzioni demandate alle camere di commercio, e poi il turismo”.

Come state procedendo?
“Cercando di mettere a disposizione delle risorse a partire dalla fine del 2017 che si consolideranno nel 2018. Sulla digitalizzazione, invece, stiamo seguendo le linee guida del ministero dello Sviluppo economico col progetto-impresa 4.0.

Abbiamo attivato il punto impresa digitale che è quella struttura a servizio delle imprese che puntano a migliorarsi dal punto di vista della digitalizzazione con dei voucher fino a 3mila euro per chi seguirà un percorso in questo ambito. E questo proprio perché abbiamo capito che c’è un gap enorme tra il nostro paese e gli altri dell’Europa e poi proprio del nostro territorio rispetto a quello nazionale.

Abbiamo messo a disposizione, ed è attivo da pochi giorni e gratuito, il sistema della fatturazione elettronica per le piccole e medie imprese. Quindi portiamo avanti l’alternanza scuola-lavoro con molti istituti del territorio per indirizzare i giovani al sistema occupazionale. Infine, il turismo su cui speriamo di avere un raccordo con la Regione perché le Camere di commercio dovranno diventare gli hub terminali dei territori per raccogliere le risorse”.

La riforma di accorpamento ha subito una battuta di arresto, come si sta evolvendo la situazione?
“La riforma sta andando avanti per quanto riguarda le progettualità di cui ho parlato e c’è invece una sospensione temporanea appunto sotto l’aspetto dell’accorpamento delle 100 camere di commercio che dovrebbero diventare 60 e che includono la nostra con quella di Rieti. A oggi, c’è stata solo una riunione della conferenza Stato-Regioni da cui non è emerso nulla, ce ne sarà un’altra e speriamo che entro gennaio si arrivi a una soluzione. Non ci sono quindi novità finché il consiglio dei ministri non sortirà indicazioni in merito”.

Cosa c’è nel futuro di Domenico Merlani?
“Sarà nelle mani delle prossime elezioni camerali, io sono sempre a disposizione per il progetto che stiamo portando avanti e che ci ha dato grosse soddisfazioni. La governance attuale dell’ente camerale è riuscita, in questi tre anni, forse i più difficili della camera di commercio di Viterbo, a fare il massimo per quello che si poteva, avendo dato certezza al bilancio e lavorato bene su tutti i fronti, almeno questo è quello che dicono i dati che ci vengono forniti. Dal 2018, partirà una nuova stagione con una nuova camera e cercheremo di capire cosa succederà”.

Cosa prevede per la Tuscia nel 2018?
“Sarà un anno cruciale, perché avremo le elezioni che saranno fondamentali. Il lavoro dei prossimi 5 anni si incentrerà molto sulle risultanze del voto locale e regionale. Fino a primavera quindi l’attenzione sarà concentrata su questo. L’augurio è che si riesca a trovare una soluzione politica solida in grado di governare su tutti i livelli. Questo è quello che ci aspettiamo come rappresentanti delle imprese e che ci servirebbe per avere certezze e competenze nei posti chiave.

Speriamo dunque sia l’anno della svolta, considerando che stiamo in una situazione in bilico visto che la ripresa, come abbiamo visto dai dati, sta provando a consolidarsi. Il quadro politico sarà essenziale perché la crescita diventi una realtà economica dato che i dati sull’occupazione locale non sono molto positivi rispetto anche alla media nazionale. Da questo punto di vista – conclude Merlani – credo che questo territorio debba migliorarsi molto”. 

Paola Pierdomenico 

11 gennaio, 2018

Bilanci di fine anno 2017 ... Gli articoli

  1. Cinque omicidi in due anni nella Tuscia
  2. "Chi vuole controllare il territorio con la violenza ha sbagliato indirizzo..."
  3. "Risanato il bilancio, asfaltate le strade e rilanciato il turismo"
  4. "Zingaretti leader di una squadra che ha risanato la Regione"
  5. "Un piano di sviluppo organico per il turismo"
  6. Da Rudy Guede al caso Manca...
  7. “La giunta Zingaretti è bene che se ne vada”
  8. "Vogliamo diventare lo strumento essenziale dell'azienda agricola"
  9. “B&A sport non è un miracolo...”
  10. "Abbiamo vinto la battaglia contro l'arsenico"
  11. "Gelata, siccità e cinghiali, il 2017 è da dimenticare"
  12. "Consegnamo una Regione che ha più dignità"
  13. "Polo della ceramica, vendite a +6,12% rispetto all’anno precedente"
  14. "Renzi al governo, Zingaretti in regione ed Egidi alla Pisana..."
  15. "Centrosinistra senza idee, siamo pronti a riprenderci il comune"
  16. "Un anno passato a far quadrare i conti del comune"
  17. "Tanti, tantissimi incendi e il triste addio a uno di noi..."
  18. "Montefiascone punto di riferimento per turismo e sanità"
  19. Venticinque candeline per il Volley club Orte
  20. “La provincia deve tornare a essere votata dai cittadini”
  21. “Se andiamo ai playoff, quasi matematicamente arriviamo in C”
  22. "Case tecnologiche e a basso impatto ambientale"
  23. Un anno di addii
  24. Marco Cima è l'atleta viterbese dell'anno
  25. "Il territorio torni a fare squadra"
  26. "Col procuratore Auriemma e la presidente Covelli è cambiata l'aria..."
  27. "Serve più attenzione alle micro e piccole imprese"
  28. "Confidi per 7milioni e microcredito per 25mila euro"
  29. "Non è per colpa degli avvocati che la giustizia è lenta"
  30. "La parentesi da sindaco si apre e si chiude..."
  31. "Danni irreparabili per la città dal duo Zingaretti-Michelini"
  32. Viterbese, nell'anno solare un allenatore ogni sette partite
  33. "I Por della Regione non hanno centrato gli obiettivi"
  34. Viterbese, Antony Iannarilli è il giocatore dell'anno
    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR