Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--

--

TW-cliccami-560x60-due-colori

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Cultura - Sabato 27 gennaio alle 21 il secondo appuntamento della stagione del teatro Caffeina - La direttrice artistica Annalisa Canfora: "Si va verso il sold-out, la nostra proposta piace al pubblico"

E ora… sotto con “così Rossi che più Rossi non si può”

Riccardo Rossi

Riccardo Rossi

 

Annalisa Canfora

Annalisa Canfora

Viterbo – (p.p.) – E ora… sotto con “così Rossi che più Rossi non si può”. Ci sarà sicuramente da ridere sabato 27 gennaio al teatro Caffeina per il secondo appuntamento della stagione. Appuntamento alle 21 con “Così rossi che più rossi non si può” di Riccardo Rossi e Alberto Di Risio.

Sul palco, ci sarà proprio lui con le sue battute, la sua romanità, la spontaneità e la sua genuina ironia.

Rossi porta sul palco i suoi innumerevoli ritratti di persone e situazioni che analizza in maniera visionaria e dissacrante. Un’intera carrellata di situazioni che l’attore ha stigmatizzato con la sua follia comica durante la sua lunga carriera. E’ il suo modo di vedere “alla Rossi” che condividerà con il pubblico viterbese.

E il sorriso in faccia ce l’ha anche Annalisa Canfora, la direttrice artistica del teatro, che giorno e notte lavora per “il suo gioiello più grande”. 

“Siamo molto contenti – dice Canfora – perché Riccardo Rossi è un attore e protagonista della scena italiana straordinariamente popolare. Torna da noi dopo il successo che ha avuto già questa estate al Festival Caffeina.

Rossi porta avanti la tradizione della commedia italiana con stile e grande teatralità. Continua negli anni a sfornare successi, ed è molto amato dal pubblico.

Si va verso il tutto esaurito e si registra una seconda sala piena dopo quella di “Pitecus” con Antonio Rezza. La stagione sta partendo alla grande e questo significa che la strategia che abbiamo adottato è giusta. Abbiamo messo in scena due spettacoli che esplorano generi molto diversi perché l’obiettivo è quello di una stagione che deve essere diversificata nei contenuti e negli stili.

Siamo felici che il pubblico stia rispondendo positivamente. C’è fiducia in quello che proponiamo e questo è un grande stimolo per andare avanti con sempre più motivazione e passione”.

26 gennaio, 2018

Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564